Skip to main content

Centrality Analysis in Research Networks

Article Category

Article available in the folowing languages:

Migliori programmi quadro futuri

Sarà utile analizzare i programmi quadro UE e le reti paneuropee emergenti per progettare migliori programmi e reti e portare lo Spazio europeo della ricerca a un livello superiore.

Economia digitale

Negli ultimi 20 anni diverse reti di collaborazione UE nel continente hanno innalzato notevolmente la ricerca, lo sviluppo e lo scambio di conoscenze. Queste reti sono diventate importanti quasi quanto i risultati scientifici e tecnologici che producono. I programmi quadro (PQ) UE sono fondamentali per trasformare le reti informali nazionali di ricerca nel mondo accademico e industriale in accordi di collaborazione formali tra organizzazioni a livello europeo. Alla luce di questo è fondamentale analizzare queste reti e il loro legame con i PQ per consentire all'UE di progettare reti e ambienti ancora migliori in futuro. I rapporti collaborativi sul piano organizzativo aumentano nel tempo? È possibile identificare strutture di rete ottimali per aree di ricerca e strumenti di finanziamento? Chi sono i protagonisti dei PQ? Un'analisi di rete dei PQ è uno strumento analitico importante per la valutazione generale dei risultati e dell'impatto delle politiche di ricerca e sviluppo (R&S) nell'UE. È utile per rispondere a queste e a molte altre domande. Lo studio CAIRN (Centrality analysis in research networks), finanziato dall'UE, ha studiato queste problematiche e ha analizzato a fondo la natura delle reti in diversi PQ. Il suo obiettivo principale era comprendere meglio le reti di ricerca transnazionale e identificare il ruolo delle organizzazioni più centrali in queste reti. In generale è stato scoperto che il successo dei PQ deriva dall'integrazione delle equipe di ricerca dei nuovi Stati membri e delle piccole comunità in reti più ampie, una misura che rafforza lo Spazio europeo della ricerca (SER). CAIRN ha indicato il tipo di reti coinvolte e i relativi cluster industriali, analizzando i tipi di membrane (ad es. università e aziende) i livelli di collaborazione e la capacità di espansione. Ha scoperto, oltre ad altre conclusioni importanti, che diversi tipi di reti rappresentano diverse risposte alle priorità di SER. Queste priorità includono un potenziamento della collaborazione, l'avanzamento della ricerca, la creazione di competenze e la divulgazione delle conoscenze. Le università sono considerate fondamentali per approfondire l'eccellenza e contribuire alla coesione di SER. Anche progetti integrati e reti di eccellenza hanno rafforzato SER potenziando la collaborazione. Hanno promosso le agende di ricerca e integrato comunità di ricerca più piccole e nuovi Stati membri. Hanno inoltre promosso progetti più grossi con più partecipanti. Inoltre, CAIRN ha scoperto che SER potrebbe promuovere un mercato europeo più forte per la ricerca potenziando le organizzazioni di ricerca e promuovendo la condivisione di conoscenze. In particolare, CAIRN ha anche scoperto che energia e ambiente sono argomenti che hanno promosso l'integrazione di nuove organizzazioni. Questo riflette la forte produzione e divulgazione di conoscenze a vantaggio del bene pubblico, indicando la necessità di reti ancora più inclusive. Il monitoraggio del passaggio a SER è fondamentale per il benessere dell'Europa. Oltre all'analisi delle pubblicazioni e dei brevetti, progetti come CAIRN hanno un importante ruolo nella valutazione dell'efficacia dei PQ.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione