Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il significato di LIFE

Nel mese di ottobre "Put Life into your Environment" (Metti Life nel tuo ambiente) ha richiesto manifesti e comunicati stampa alla Direzione generale dell'Ambiente della Commissione europea, mentre era in corso la prima "LIFE week" (Settimana di LIFE). La manifestazione, artic...
Nel mese di ottobre "Put Life into your Environment" (Metti Life nel tuo ambiente) ha richiesto manifesti e comunicati stampa alla Direzione generale dell'Ambiente della Commissione europea, mentre era in corso la prima "LIFE week" (Settimana di LIFE). La manifestazione, articolata su quattro giornate, era dedicata alla promozione ed alla celebrazione dei risultati ottenuti dal programma LIFE nei suoi tre settori tematici: LIFE-Ambiente, LIFE-Natura e LIFE-Paesi terzi. La manifestazione ha attratto 1.300 persone, venute per visitare l'esposizione di quasi 150 progetti LIFE e per partecipare alle numerose sessioni di lavoro ed agli avvenimenti paralleli in programma.
Il programma LIFE rappresenta l'unica azione comunitaria interamente dedicata al sostegno ed allo sviluppo della politica ambientale all'interno dell'UE e nelle regioni limitrofe. Il programma è nato nel 1992 nell'ambito del quinto programma d'azione comunitaria per l'ambiente e sta entrando nella sua terza fase.
LIFE offre un sostegno di cofinanziamento (in genere il 50 per cento dell'importo del progetto e, in alcuni casi, fino al 75 per cento) nei tre seguenti settori:
- LIFE-Natura: tutela degli habitat naturali, della fauna selvatica e della flora che sono di interesse comunitario;
- LIFE-Ambiente: azioni innovative e di dimostrazione che coinvolgono l'industria e le comunità locali;
- LIFE-Paesi terzi: cooperazione con paesi limitrofi all'UE per definire strutture amministrative ambientali, azioni per la tutela della natura e azioni di dimostrazione finalizzate alla promozione dello sviluppo sostenibile.
Tra gli ambiti contemplati dalle varie sessioni parallele nel corso della "LIFE week" citiamo: la conservazione degli uccelli in pericolo, processi industriali più puliti, lo smaltimento dei rifiuti, la qualità dell'aria e dell'acqua, assistenza tecnica e dimostrazione finalizzate allo sviluppo sostenibile. Vi è stata inoltre una sessione che ha visto protagonista il WWF (World Wildlife Fund) su come fornire un contributo all'attuazione della direttiva sugli habitat, mentre le ONG ed i network europei attivi nel settore ambientale hanno avuto l'occasione di incontrarsi e discutere il proprio lavoro. Si è tenuta infine una cerimonia di premiazione per riconoscere i meriti dei progetti LIFE che hanno avuto maggior successo nel comunicare e divulgare i risultati ottenuti.
Tra il 1996 e il 1999, la Commissione ha fornito circa 450 milioni di euro per il programma LIFE; il 95 per cento di tale somma è stato destinato alle azioni Natura e Ambiente volte a prevenire ed a lottare contro l'inquinamento. I restanti fondi sono stati impiegati per fornire un sostegno a paesi non appartenenti all'UE per oltre 100 progetti in tre aree d'azione (assistenza tecnica, tutela dell'ambiente e azioni di dimostrazione).
Tra i progetti LIFE-Paesi terzi di maggior successo, ricordiamo: la creazione di centri ambientali per l'amministrazione e la tecnologia nelle città baltiche di Riga e San Pietroburgo e la "MidWet action" (tutela e corretto sfruttamento delle zone acquatiche). La terza fase di LIFE-Paesi terzi si concentrerà esclusivamente sull'assistenza tecnica.
Secondo i dati statistici disponibili nel corso della "LIFE week", il programma LIFE-Ambiente dal 1992 al 1998 ha ricevuto 5.500 richieste di finanziamento. Sono stati cofinanziati circa 800 progetti, per un totale di 321 milioni di euro (il 23 per cento dei fondi è andato alle tecnologie pulite, mentre ai settori dello smaltimento delle acque di scolo, della pianificazione rurale ed urbana e del controllo dei rifiuti sono stati assegnati tra il 14 e il 17 per cento dei fondi ciascuno).
"LIFE-Ambiente ha registrato molti successi, su tutti i fronti", ha sottolineato la Commissione. A titolo di esempio, la Commissione ha citato il caso della compagnia aerea olandese KLM, che è passata dall'utilizzo dell'acido per la pulizia dei motori e degli aeroplani a tecniche ad alta pressione più economiche, nonché i passi avanti compiuti nello smaltimento innovativo dei rifiuti e numerose promettenti attività di riciclaggio delle batterie svolte in Francia.
Guardando al futuro, la Commissione ha inoltre annunciato che il quadro normativo per la terza fase del programma LIFE-Ambiente deve puntare verso la promozione di una sinergia tra i progetti finanziati ed i principi fondamentali della politica ambientale comunitaria per lo sviluppo sostenibile. LIFE-Natura, invece, fornisce assistenza in termini di investimenti, cofinanziando provvedimenti unici volti a difendere, migliorare o ampliare un sito di tutela della natura. Le proposte relative alla terza fase del programma LIFE si riferiscono a un totale di 613 milioni di euro per il periodo 2000-2004, il 6 per cento dei quali dovrebbe venire assegnato a LIFE-Paesi terzi.
Ai partecipanti alla "LIFE week" sono state offerte in omaggio delle borse contenenti esempi concreti di come i progetti LIFE stiano dando vita a prodotti e tecnologie innovativi rispettosi dell'ambiente, come la carta ottenuta dalle alghe (detta "alga carta") e un riso biologico spagnolo coltivato nel delta dell'Ebro.
I partecipanti, inoltre, hanno potuto prendere visione della nuova pubblicazione trimestrale della Direzione generale dell'Ambiente intitolata "Environment for Europeans" (L'ambiente per gli europei). In tale rivista, il nuovo commissario per l'Ambiente Margot Wallström descrive i punti principali del proprio programma, che verterà su temi quali la salute, i cambiamenti climatici, l'acqua, i prodotti chimici e l'ampliamento. La rivista comprende inoltre informazioni dettagliate sulle attività e sugli interessi principali della DG Ambiente negli ultimi mesi, nonché i risultati delle più importanti relazioni, pubblicate di recente, sulla situazione dell'ambiente in Europa. Infine, vi si possono trovare informazioni dettagliate in merito ai progressi compiuti dallo stesso programma LIFE.
Il notevole impegno mostrato nell'organizzazione della "LIFE week" sembra aver dato i suoi frutti. "Ritengo che l'esito di questa prima riuscitissima settimana dedicata all'ambiente costituirà un incoraggiamento a prendere in considerazione la possibilità di organizzare manifestazioni simili in futuro. Questo sarà ricordato come un evento di primo piano, appositamente dedicato all'ambiente", ha affermato il commissario Wallström di fronte alla delegazione alla cerimonia di premiazione della "LIFE week".
I premi sono stati assegnati ai seguenti progetti:
- un programma transfrontaliero per la tutela dei pipistrelli nella zona occidentale dell'Europa centrale;
- una strategia per la tutela delle dune di sabbia sulla costa di Sefton, nell'Inghilterra nord occidentale;
- un progetto di dimostrazione di riciclaggio totale per i contenitori di frutta e verdura sull'intero territorio comunitario;
- la chiusura controllata delle discariche con post-trattamento utilizzando materiale di scarto delle industrie di produzione d'energia;
- il centro ambientale per l'amministrazione e la tecnologia a San Pietroburgo.

Informazioni correlate

Programmi