CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Processing Underutilised Low value sugarbeet Pulp into VALUE added products (PULP2VALUE)

Italiano IT

Estrazione sostenibile di prodotti ad alto valore aggiunto dalla polpa della barbabietola da zucchero

Un team di scienziati e responsabili dello sviluppo commerciale finanziati dall’UE ha costruito e dimostrato con successo una bioraffineria per la separazione della polpa della barbabietola da zucchero in prodotti di alto valore e rispettosi dell’ambiente per vari mercati.

TECNOLOGIE INDUSTRIALI

© NV77, Shutterstock

L’Europa produce circa 13 milioni di tonnellate di barbabietole all’anno che comprendono il materiale fibroso che rimane dopo che lo zucchero viene rimosso dalla barbabietola da zucchero. Questo materiale è attualmente utilizzato per alimenti per animali di basso valore e/o biogas. Il progetto PULP2VALUE ha ricevuto finanziamenti dall’impresa comune Bioindustrie, un partenariato pubblico-privato tra l’UE e l’industria per sviluppare catene del valore basate su fibre di microcellulosa (MCF), arabinosio (L-Ara) e acido galatturonico (D-GalA), che si trovano nella barbabietola da zucchero. Queste sostanze possono essere utilizzate per un’ampia gamma di applicazioni, come elementi costitutivi chimici, nelle applicazioni alimentari e di aromi, nonché nei detergenti e nei prodotti per la cura della persona. «Abbiamo puntato a portare i processi pilota a livello semi-industriale e ad aumentare in modo significativo (di 20-50 volte) il valore della barbabietola da zucchero, dimostrando applicazioni per circa il 65 % della sua massa in mercati ad alto valore», ha dichiarato Gerald van Engelen, coordinatore del progetto e direttore generale di Cosun Biobased Products B.V. parte di Royal Cosun, un’azienda olandese leader nella lavorazione della barbabietola da zucchero in Europa.

Maggiore sostenibilità

Il consorzio ha costruito e gestito impianti di dimostrazione per MCF e L-Ara. Anche la produzione di D-GalA è stata dimostrata su scala dimostrativa. Sono stati individuati casi commerciali positivi per i prodotti derivati da MCF e D-GalA. Inoltre, il team ha studiato e confermato i benefici per la salute di L-Ara. Sono state inoltre effettuate analisi del ciclo di vita dei singoli percorsi per ogni singolo ingrediente e del concetto di bioraffineria integrata per la produzione simultanea di tutti i componenti in MCF, L-Ara e D-GalA. Quest’ultimo percorso sta dando i risultati migliori. Nelle conversioni è stato evitato l’uso di solventi (eccetto l’acqua) e reagenti tossici, puntando a rese elevate e scarti minimi, come dimostrato dall’ossidazione catalitica del D-GalA in acido galattarico. «Il catalizzatore può essere riciclato e la reazione ha una selettività estremamente elevata, il che significa che non viene prodotto quasi nessun rifiuto per chilogrammo di acido galattarico», ha spiegato il responsabile della ricerca e sviluppo di Cosun, Harry Raaijmakers.

Vantaggi dei nuovi prodotti

PULP2VALUE ha portato a una serie di nuovi prodotti. Le MCF della barbabietola da zucchero hanno proprietà reologiche uniche e sono molto stabili, cosa che ne consente l’utilizzo come nuove strutture per particelle in soluzione in varie applicazioni che vanno da detergenti, adesivi, vernici e rivestimenti fino a fanghi di perforazione. L-Ara può essere utilizzato per sviluppare prodotti alimentari a basso indice glicemico, che contengono ancora quantità significative di saccarosio, contribuendo così a mantenere normali i livelli di glucosio nel sangue. Il D-GalA può essere utilizzato come materia prima per nuovi tensioattivi delicati privi di solfato anionico per prodotti per la cura della persona. L’acido galattarico può essere applicato come inibitore di corrosione ecologico e le molecole di base di acido galattarico possono essere utilizzate per migliorare le proprietà tecniche e il profilo di sostenibilità dei polimeri sintetici in varie applicazioni. I prodotti PULP2VALUE sono a base vegetale, biodegradabili e non tossici e contribuiscono alla competitività della barbabietola da zucchero come coltura nell’Europa occidentale. «Sviluppare prodotti più sostenibili, più sicuri e in grado di contribuire a migliorare la salute contribuirà a stimolare l’economia e a creare posti di lavoro nelle zone rurali», ha concluso van Engelen.

Parole chiave

PULP2VALUE, polpa di barbabietola da zucchero (SBP), acido galatturonico (D-GalA), fibre di microcellulosa (MCF), arabinosio (L-Ara), acido galattarico, sostenibilità, rifiuti, alimenti

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: 669105

Stato

Progetto concluso

  • Data di avvio

    1 Luglio 2015

  • Data di completamento

    30 Giugno 2019

Finanziato da:

H2020-EU.3.2.6.

  • Bilancio complessivo:

    € 11 428 347,50

  • Contributo UE

    € 6 589 180

Coordinato da:

KONINKLIJKE COOPERATIE COSUN UA