Skip to main content

PAn-European Clusters for Technology Transfer and new VAlue chains

Article Category

Article available in the folowing languages:

Promuovere il trasferimento tecnologico delle PMI in tutti i settori chiave

Una collaborazione efficace tra i cluster può rappresentare la forza trainante dell’innovazione e della competitività nelle regioni industriali europee. Un’iniziativa dell’UE ha supportato l’innovazione nelle PMI per promuovere lo sviluppo di nuove industrie emergenti che potrebbero fornire crescita e occupazione in Europa.

Economia digitale
Tecnologie industriali

Il progetto ACTTiVAte, finanziato dall’UE, ha supportato 50 PMI nello sviluppo di progetti di innovazione intersettoriali e regionali tra 4 settori con forti sinergie: aerospaziale, TIC, sanità e agro-alimentare. Ha inoltre messo a punto strategie per ottenere una crescita stabile dell’innovazione intersettoriale e transfrontaliera al di là dei progetti. «Abbiamo assistito le PMI nella commercializzazione delle loro soluzioni tecnologiche in nuove regioni e settori», afferma il coordinatore Eugenio Fontán. «Hanno ricevuto le competenze aziendali necessarie per valutare le opportunità in settori potenziali e prepararsi alla commercializzazione delle loro soluzioni in nuovi mercati».

Sostenere l’innovazione delle PMI

Per ottimizzare i vantaggi per le PMI, ACTTiVAte ha intrapreso due tipi di attività. La prima riguardava il finanziamento diretto di progetti innovativi per le PMI attraverso bandi di gara lanciati nelle quattro aree tecnologiche proposte. Promuovendo 50 progetti di trasferimento tecnologico intersettoriale, ha gettato le basi per lo sviluppo di nuove catene del valore che coinvolgono settori di rilievo in Spagna, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia e Portogallo. In totale, a queste PMI sono stati assegnati 1,5 milioni di euro di finanziamenti diretti. La seconda attività riguardava la fornitura di una vasta gamma di servizi di sostegno alle imprese per le PMI selezionate per creare un ambiente favorevole all’innovazione. Questi includevano seminari di formazione sul trasferimento tecnologico e sulla commercializzazione, seminari di formazione alla propensione all’investimento, un programma di tutoraggio e coaching individuale, un programma di mobilità e scambio, eventi di intermediazione e incontri tra imprese, nonché forum sugli investimenti. Complessivamente, 4,3 milioni di euro sono stati destinati principalmente a informazioni, formazione e semplificazione dell’accesso alle parti interessate. Nel 2018, le PMI beneficiarie sono state in grado di raccogliere da sole quasi 1,7 milioni di EUR di fondi aggiuntivi. Tale importo costituiva più del doppio del sostegno finanziario diretto fornito da ACTTiVAte nello stesso anno. Inoltre, le PMI hanno investito circa 4,5 milioni di euro nei loro progetti innovativi, esclusi i fondi ACTTiVAte.

Risorse per stimolare e promuovere gli ecosistemi regionali di innovazione

Il sito web dedicato al progetto continuerà a funzionare come uno strumento utile per la comunicazione e la diffusione fino al 2023. Ad esempio, contiene un opuscolo con brevi descrizioni su tutti i 50 progetti. SMEBOOK, la piattaforma tecnologica utilizzata durante ACTTIVAte per coltivare innovazioni intersettoriali e regionali, aiuta le PMI a trovare partner tecnologici per generare nuove catene del valore. A partire da ottobre 2019, oltre 200 PMI si sono registrate, con oltre 500 collegamenti intersettoriali e regionali stabiliti. Quindici PMI hanno raggiunto la fase di commercializzazione del prodotto. La maggior parte delle PMI prevede di aprire nuovi mercati in altre regioni europee entro il 2020. «Incoraggiando l’innovazione trans-cluster a livello di PMI, ACTTiVAte promuoverà l’imprenditoria industriale, stabilirà nuove catene del valore competitive, creerà posti di lavoro di alta qualità e attirerà investimenti privati per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche», conclude Fontán. «Tutti i progetti hanno realizzato importanti progressi in diversi settori associati allo sviluppo delle PMI, soprattutto in relazione alla formazione, allo sviluppo di competenze strategiche, allo sviluppo di reti e di processi di innovazione».

Parole chiave

ACTTiVAte, PMI, innovazione, progetti, intersettoriale, catene del valore, innovazione regionale, fondi, commercializzazione, trasferimento tecnologico

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione