Skip to main content

Securing water for food and safety with the world's most advanced soil moisture information derived from satellites

Article Category

Article available in the folowing languages:

Utilizzo dei sensori a microonde per vedere attraverso la copertura nuvolosa della Terra

Allo scopo di rendere l’osservazione della Terra più utile per l’agricoltura, il progetto WATER4AGRI, finanziato dall’UE, sta utilizzando i sensori a microonde e dati per misurare l’umidità e le temperature del suolo.

Cambiamento climatico e Ambiente
Alimenti e Risorse naturali

Dai lunghi periodi di siccità all’aumento delle inondazioni e a malattie delle piante più resistenti, i cambiamenti climatici stanno creando nuove sfide per il settore agricolo europeo. Mentre l’Europa cerca vari modi di affrontare queste sfide connesse al clima, una tecnologia che mostra di essere promettente è l’osservazione della Terra. Tuttavia, dal momento che la maggior parte dell’osservazione della Terra si basa su immagini, la sua utilità è significativamente limitata dall’incapacità di «vedere» attraverso le nuvole. L’azienda olandese VanderSat, che si occupa di osservazione della Terra, sta adottando un approccio diverso. Con il supporto del progetto WATER4AGRI, finanziato dall’UE, l’azienda utilizza sensori a microonde e dati, invece delle immagini, per misurare l’umidità e la temperatura del suolo. Utilizzando i dati delle microonde, VanderSat ha eliminato una delle difficoltà principali associate ai dati immagine ottenuti da satellite: la copertura nuvolosa. «Il vantaggio di scendere ulteriormente nello spettro elettromagnetico verso le microonde risiede nell’ottenere informazioni sul sottosuolo terrestre che non sono limitate dalla copertura nuvolosa, perché questa non rientra nel campo visivo», afferma Richard De Jeu, fondatore e responsabile della tecnologia presso VanderSat. «Avere questi dati ci consente di comprendere lo stato fisico di una pianta e ha un valore fortemente predittivo per il rendimento dei raccolti, le inondazioni o la siccità», aggiunge Robbert Mica, co-fondatore e responsabile commerciale di VanderSat.

La scienza è la chiave

Raccogliendo dati da una serie di diversi satelliti messi in campo da varie organizzazioni di tutto il mondo, VanderSat misura l’umidità e la temperatura dei suoli ogni giorno, creando un database relativo agli ultimi 40 anni. Tuttavia, VanderSat è molto di più di una semplice azienda dati, è un’azienda che si occupa di scienza. «Non ci limitiamo a fornire dati, andiamo anche oltre, offrendo la scienza», spiega Mica. «Per noi, la scienza è la chiave, poiché è quella che ci consente di creare strumenti importanti per il settore agroalimentare». Si prenda ad esempio la partnership aziendale con Swiss Re, un riassicuratore di punta a livello mondiale. Secondo Mica, dei 7 miliardi di ettari di suolo arabile nel mondo, solo 1 è assicurato. Per determinare che tipi di condizioni siano anomali e debbano essere coperte da un’assicurazione, assicuratori e riassicuratori necessitano dapprima di sapere cosa sia normale. «Dati coerenti e a lungo termine sono veramente importanti e i set di dati e le capacità sviluppati nel corso del progetto WATER4AGRI possono fornirci queste informazioni», afferma Mica. L’azienda sta anche collaborando con l’azienda chimica tedesca BASF per un prodotto commerciale che fornisca agli agricoltori mappe di applicazione personalizzate individualmente e tempistica ottimizzata per attuare misure di protezione dei raccolti. «Conoscere i livelli di umidità del suolo è di importanza chiave per prevedere i rischi e lo sviluppo dei raccolti più accuratamente», dice Ole Peters, capo del Technology Digital Farming alla divisione di soluzioni agricole di BASF. «Integrando i dati di VanderSat nella nostra tecnologia agricola digitale, consentiamo agli agricoltori di beneficiare di informazioni e previsioni ancora più precise, specifiche per le zone dei campi che, a loro volta, garantiscono un utilizzo più efficiente e sostenibile dell’acqua e di tutte le sostanze utilizzate per i raccolti», aggiunge Peters.

Un leader globale

Questi sono solo due esempi di come VanderSat stia trasformando la scienza in soluzioni pratiche e utili per gli agricoltori. «Il progetto WATER4AGRI è stato il catalizzatore per la nostra azienda, poiché ci ha consentito di costituire rapidamente un servizio pronto per il mercato», aggiunge De Jeu. «Il risultato è che oggi siamo uno dei soggetti principali a livello mondiale dell’osservazione della Terra nel nostro campo, poiché forniamo dati e informazioni agli agricoltori in Europa, Stati Uniti, Brasile e oltre».

Parole chiave

WATER4AGRI, Osservazione della Terra, agricoltura, sensori a microonde, dati, umidità del suolo, temperatura del suolo, cambiamento climatico, VanderSat, Swiss Re, BASF

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione