Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il calo della fertilità maschile suscita la preoccupazione dei governi

Cresce la preoccupazione dei governi europei per il deterioramento della salute riproduttiva maschile.

Salute

In tutta Europa, sono stati identificati diversi problemi legati alla salute riproduttiva maschile. Il numero medio di spermatozoi, infatti, è notevolmente diminuito e si è registrato un deterioramento della qualità dello sperma. I risultati di questo studio sono stati messi in correlazione con un'analisi relativa all'incidenza delle malformazioni genitali. Il fatto che in Danimarca tale incidenza sia maggiore rispetto alla Finlandia, per esempio, indica che la causa del problema è di tipo ambientale. Una serie di studi paralleli ha mostrato che alcune sostanze chimiche presenti nell'ambiente possono indurre degli scompensi a livello ormonale. Secondo tale meccanismo, i fattori ambientali potrebbero altresì ripercuotersi sulla capacità di riproduzione maschile. È stato dimostrato che queste sostanze chimiche influiscono sulla riproduzione maschile fra gli animali e attualmente si sta cercando di determinare quali siano le vie colpite. Inoltre, sono state effettuate diverse analisi per individuare le sostanze chimiche potenzialmente distruttive degli ormoni. Il calo della fertilità e il peggioramento della salute riproduttiva maschile può comportare enormi problemi socioeconomici per l'Europa. Il recente calo del tasso di natalità in tutt'Europa rappresenta un segnale d'allarme del problema. Affrontare le cause ambientali del problema, invertendo così tale tendenza, sta diventando una priorità per i governi europei.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione