Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il laser rivela la qualità degli alimenti

D'ora in poi sarà possibile testare la qualità della frutta e della verdura senza dover sacrificare nel processo grandi quantità di campioni di prodotto fresco.

Economia digitale

Esaminando la luce opportunamente riflessa da un frutto o dalla verdura, è possibile determinarne molte delle proprietà e, poiché la tecnica si basa esclusivamente su un'analisi ottico-visiva, il test non implica il minimo spreco o danneggiamento di prodotti. L'utilizzo della luce laser proveniente sia dall'interno che dall'esterno dello spettro visivo, consente di ottenere un'ampia gamma di informazioni. Questo dispositivo, infatti, è in grado di determinare i livelli di zucchero, acido e fibra presenti in una mela, per esempio, nonché la sua struttura e compattezza. Confrontando queste informazioni con i livelli normali contenuti in una banca dati, è possibile effettuare una classificazione degli alimenti. In questo modo i prodotti agricoli freschi potranno essere accuratamente suddivisi in fasce di alta, media e bassa qualità, e questo solo ed esclusivamente sulla base di informazioni ottiche. Per utilizzare l'apparecchio non sono necessarie conoscenze specifiche, poiché le componenti autonome sono dotate dell'hardware e del software necessari per l'interpretazione dei dati. Grazie alla facilità d'uso, l'apparecchio si presta all'utilizzo da parte delle aziende, per esempio dei supermercati che desiderano effettuare i propri test di qualità. Oltre ad essere ideale per la ricerca universitaria, tale tecnologia non distruttiva sarà particolarmente apprezzata dall'industria ortofrutticola, per la quale la distruzione dei prodotti durante i test di qualità rappresenta una perdita economica.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione