Skip to main content

Casualty Analysis Methodology for Maritime Operations

Article Category

Article available in the folowing languages:

Analisi del fattore di errore umano negli incidenti marittimi

È stato messo a punto un metodo integrato per valutare in modo efficace gli errori umani e di organizzazione negli incidenti marittimi.

Tecnologie industriali

Gli studi condotti in passato sulle cause degli incidenti marittimi hanno dimostrato che nonostante i progressi tecnologici, l'80% degli incidenti segnalati e analizzati è stato causato direttamente o indirettamente da errori umani e di organizzazione. Questo dato diventa ancor più significativo se si considera che, in vista dell'aumento delle stazze delle navi e del trasporto mercantile nel mondo, gli incidenti marittimi rappresenteranno un potenziale pericolo per l'ambiente. Per questa ragione è importante garantire sia la sicurezza del personale, sia quella dell'ambiente. In questo contesto è stato messo a punto un sistema di indagine e analisi che tiene debitamente conto del fattore di errore umano e organizzativo, consentendo così alle autorità incaricate di condurre le indagini di analizzare in modo più efficace le cause dell'incidente marittimo. In primo luogo si è proceduto ad un accurato esame dei sistemi più avanzati per la conduzione delle indagini fino ad oggi pubblicati o già impiegati in campo industriale in settori come l'aviazione, l'industria chimica e off-shore. La nuova metodologia è frutto della combinazione degli elementi migliori dei metodi attualmente esistenti. Il suo obiettivo è quello di migliorare la capacità di indagine consentendo una vera e propria valutazione delle cause degli incidenti e, in ultima istanza, di impedire che si ripetano. Questo metodo può essere facilmente appreso e utilizzato da qualsiasi investigatore esperto, senza richiedere particolari competenze. Si ricorda che questo metodo è già disponibile per le autorità incaricate di condurre le indagini in caso di incidenti marittimi. Il sito del progetto si trova all'indirizzo: http://www.deslab.naval.ntua.gr/~webpage/casmet/

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione