Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un esame delle urine a basso costo che potrebbe salvare migliaia di vite

Il progetto POCKET finanziato dall'UE sta sviluppando un esame delle urine a basso costo che può rilevare velocemente la tubercolosi, una malattia che può essere prevenuta e che uccide ogni anno quasi 2 milioni di persone.

La tubercolosi (TB) è una malattia batterica infettiva che colpisce i polmoni e uccide quasi due milioni di persone ogni anno. La maggior parte di questi decessi si verifica tra le comunità più povere del mondo, dove l'accesso alle cure mediche è limitato. La tragedia di tutto ciò sta nel fatto che la malattia può essere evitata e curata; semplicemente attraverso la diagnosi precoce e il trattamento. In effetti, il problema è la mancanza di strumenti diagnostici economici, rapidi e accurati in grado di raggiungere alcune delle parti più remote e povere del mondo. Il progetto POCKET, finanziato dall'UE, intende ora affrontare la situazione, colmando il divario tra i test di alta qualità - sensibili ma costosi - e i test di bassa qualità, economici ma afflitti da una precisione limitata. Avviata nel mese di novembre del 2013, l'iniziativa è già sulla buona strada per sviluppare un esame delle urine a basso costo che renderà accessibile a tutti la diagnosi della TB. Al momento, i ricercatori al lavoro su POCKET stanno tentando di integrare molte nuove tecnologie. Queste comprendono la nanofotonica (che si occupa del modo in cui la luce interagisce con le sostanze su scala nanometrica) e nuovi anticorpi selettivi (proteine usate dal sistema immunitario del corpo per identificare e neutralizzare batteri e virus). A partire da questo lavoro, il team di ricerca svilupperà uno strumento in grado di rilevare la presenza di anticorpi della TB mediante le urine. Il test POCKET presenterà un sensore in un chip al nitruro di silicio, capace di fornire una lettura a basso costo riguardante la presenza o meno di antigeni della TB nelle urine. Ma questo non è così semplice come sembra; gli anticorpi da rilevare saranno differenti se la persona è infettata dall'AIDS. Questo aumenta la complessità della procedura. Ciononostante, i ricercatori credono fermamente che saranno in grado di fornire test per la TB da effettuare sul posto che costano tra 5 e 10 euro per utente finale, e che offrono una percentuale di precisione superiore all'80 %. Questo rappresenterebbe un significativo miglioramento rispetto alle soluzioni attuali, che sono in grado di identificare il 60 % dei pazienti positivi alla TB. I benefici economici di questa innovazione potrebbero essere considerevoli. Un terzo della popolazione mondiale ha una infezione da TB latente, che può successivamente svilupparsi in una forma attiva della malattia. La TB è inoltre diventata la principale causa di morte tra i soggetti colpiti dall'AIDS. Test precoci e più economici significano minori costi sanitari nel lungo periodo, e una maggiore produttività. Fin troppe vite sono perdute senza nessuna ragione a causa di questa malattia che, dopotutto, può essere curata. Il test avrà anche delle applicazioni per altre parti del mondo. Anche se la maggior parte dei casi di TB si verifica nei paesi in via di sviluppo, l'infezione sta riemergendo nelle principali popolazioni urbane in Europa in seguito all'aumento dei viaggi nel mondo, costituendo qui una reale preoccupazione per la salute. Durante l'anno finale del progetto, verranno organizzate degli esperimenti sul campo in Africa e India. POCKET dovrebbe concludersi nel mese di ottobre del 2016, anche se ci si aspetta che il suo impatto sulla sanità verrà avvertito negli anni a venire. Per ulteriori informazioni, visitare: POCKET http://www.pocket-proj.eu/

Paesi

Belgio

Articoli correlati