European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-03-23

Article available in the following languages:

CORDIS Express: Far fronte alle condizioni atmosferiche estreme

CORDIS Express guarda alla ricerca intesa a migliorare il monitoraggio e la previsione delle condizioni atmosferiche estreme, nonché alla nostra capacità di affrontarne gli effetti.

Le proiezioni sul cambiamento climatico del Comitato intergovernativo per i cambiamenti climatici (IPCC) mostrano che nei prossimi anni vedremo un’innalzamento delle temperature in tutta Europa, un aumento delle precipitazioni nell’Europa settentrionale e una diminuzione delle precipitazioni nell’Europa meridionale. Si osserverà inoltre un notevole aumento degli estremi di temperatura elevata, siccità ed eventi di forti precipitazioni. In altre parole, l’Europa deve prepararsi ad affrontare eventi meteorologici estremi più frequenti e più intensi. L’aumento delle precipitazioni e l’innalzarsi del livello dei mari potrebbe causare più inondazioni in molti paesi europei, soprattutto nelle aree costiere basse e nelle zone attualmente interessate da forti precipitazioni. L’Europa è già stata colpita dai gravi danni provocati dalle inondazioni – tra il 1998 e il 2009 abbiamo assistito a 213 gravi alluvioni, che hanno causato 1 126 morti, circa mezzo milione di sfollati e almeno 52 miliardi di euro di danni economici. Anche le ondate di calore saranno più frequenti, causando gravi problemi persino nei paesi abituati al caldo estremo. Secondo uno studio del progetto EuroHEAT, che ha analizzato le ondate di calore in nove città europee, la mortalità durante le ondate di caldo varia da 7,6 a 33,6 %. L’impatto delle ondate di calore prolungate (più di quattro giorni) era da 1,5 fino a 5 volte maggiore rispetto alle ondate di caldo più brevi. L’aumento dell’intensità e della frequenza delle condizioni atmosferiche estreme avrà numerosi altri potenziali effetti. I ricercatori di tutta Europa stanno lavorando per migliorare gli strumenti meteorologici intesi a individuare e monitorare lo sviluppo di situazioni atmosferiche potenzialmente pericolose, rafforzando la nostra capacità di affrontare tali eventi dove e quando si verificano. Questa settimana CORDIS Express passa in rassegna alcuni di questi sforzi, nonché le notizie e gli eventi correlati alla meteorologia (persino quella su Marte!). - Understanding the Earth’s magnetic field for precision weather forecasting (solo in inglese) - Come i social media possono migliorare i servizi di pronto intervento - Tendenze scientifiche: Le nuvole alte su Marte che cosa ci rivelano? - Second International Conference ‘Geography, Environment and GIS, for students and young researchers’ - Aumentare la resitenza delle coste alle tempeste e le inondazioni

Paesi

Belgio