Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Tendenze scientifiche: Le strade alberate migliorano la nostra salute

Secondo un nuovo studio, le persone che vivono in quartieri molto alberati riferiscono di sentirsi più in salute e di avere meno patologie cardio-metaboliche.

La maggior parte di noi naturalmente crede che stare vicini alla natura sia positivo per il nostro benessere. Ma è possibile dimostrare e quantificare questi benefici? Un nuovo studio, pubblicato su Scientific Reports la scorsa settimana, ha tentato di valutare esattamente quanto gli alberi che fiancheggiano le strade delle nostre città potrebbero migliorare la salute della popolazione. Lo studio, condotto dallo psicologo Omid Kardan dell’Università di Chicago, si è concentrato sulla grande popolazione urbana di Toronto in Canada. I ricercatori hanno collegato gli ambiti degli spazi verdi e della salute mettendo insieme immagini satellitari ad alta risoluzione e dati sui singoli alberi con 31 000 test di autovalutazione basati su questionari riguardanti la percezione della salute in generale, le condizioni cardio-metaboliche (come ad esempio malattie cardiache o diabete) e le malattie mentali provenienti dall’Ontario Health Study. I ricercatori hanno definito lo spazio verde solo come una copertura data dagli alberi, e non come prati o cespugli urbani. Questo si è basato sulla supposizione che gli alberi sono le componenti verdi più costanti in un’area e potenzialmente la componente più importante per produrre effetti benefici. I risultati ottenuti da regressioni multiple e “analisi multivariate della correlazione canonica” suggeriscono che le persone che vivono in quartieri con una più elevata densità di alberi sulle loro strade riferiscono una percezione notevolmente migliore della salute e significativamente meno patologie cardio-metaboliche. I ricercatori hanno verificato i risultati in base a fattori demografici quali reddito, età e livello di istruzione. Più nello specifico, lo studio ha scoperto che il fatto di avere dieci alberi in più in un isolato, in media, migliora la percezione della salute in un modo che è comparabile a un aumento del reddito personale annuo di approssimativamente 9 000 euro (10 000 dollari) o al fatto di essere sette anni più giovani. Gli autori hanno aggiunto, “Abbiamo anche scoperto che avere 11 alberi in più in un isolato, in media, diminuisce le patologie cardio-metaboliche in un modo che è comparabile a un aumento del reddito personale annuo di 20 000 dollari [18 000 euro] e al trasferirsi in un quartiere con un reddito medio più elevato di 20 000 dollari [18 000 euro] o al fatto di essere più giovani di 1,4 anni.” The Washington Post riferisce un’altra interessante scoperta: gli alberi lungo le strade sembrano avere un effetto più benefico rispetto a quelli privati o nei giardini delle casa. Questo – fanno notare gli autori – potrebbe essere spiegato dal fatto che essi sono più accessibili a tutti i residenti in un certo quartiere. Iflscience.com riferisce che i risultati dello studio hanno trovato una correlazione tra alberi e salute, ma non è stato tuttavia in grado di mostrare causa ed effetto: “I ricercatori non sono stati capaci di determinare il motivo per cui gli alberi sembrano migliorare la salute, ma suggeriscono che potrebbe avere qualcosa a che fare con un miglioramento della qualità dell’aria, un alleviamento dello stress, o la promozione dell’attività fisica.” Il sito web inoltre segnala che lo studio è stato limitato dai dati che sono stati utilizzati poiché, anche se i ricercatori hanno controllato un gran numero di fattori, la percezione della gente relativa alla propria salute è soggettiva. I ricercatori sperano adesso di verificare le loro scoperte in un “modo più esauriente che eviti i limiti menzionati”. Per adesso – secondo iflscience.com – essi raccomandano di piantare altri 10 alberi per ogni isolato di edifici. Per ulteriori informazioni, visitare: http://www.nature.com/srep/2015/150709/srep11610/full/srep11610.html

Paesi

Canada, Stati Uniti

Articoli correlati