Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Tendenze scientifiche: Nuova grande scimmia, appena identificata e già nella lista delle specie in pericolo

Non possiamo sapere quante specie si estinguono prima di averne scoperto l’esistenza. Ma nel caso della prima specie di orangutan identificata in quasi 90 anni, è importante salvare gli 800 esemplari viventi, per evitare di assistere alla scoperta e all’estinzione della specie nell’arco di una vita.

Cambiamento climatico e Ambiente

Il gruppo isolato di orangutan è stato scoperto nella foresta di Batang Toru di Sumatra. Il loro numero è così ridotto e il loro habitat così frammentato, che gli scienziati che hanno identificato queste grandi scimmie temono che siano in immediato pericolo di estinzione. L’habitat di questa specie appena scoperta deve sopportare la pressione sempre crescente dell’edilizia. Il team che ha condotto lo studio recentemente pubblicato sulla rivista “Current Biology” ha dichiarato al Washington Post che “Se non si prendono velocemente provvedimenti per ridurre le minacce attuali e future e salvare l’ultimo pezzo di foresta rimasto, potremmo vedere la scoperta e l’estinzione di una grande scimmia nell’arco della nostra vita,” hanno detto. Primi segni A metà degli anni novanta, l’esperto di antropologia biologica Erik Meijaard, fondatore del gruppo di conservazione Borneo Futures a Jakarta, ha scoperto un articolo scritto da un ricercatore che aveva studiato quella zona negli anni trenta. Nell‘articolo si accennava all’avvistamento di una popolazione isolata di orangutan, spiega Nature news. La scoperta di questo articolo ha spinto il team ad andare a cercare queste scimmie. Gli abitanti del luogo hanno mostrato ai ricercatori i resti di una femmina e di un maschio di orangutan uccisi da persone del posto nel 2013 e questa è stata la prova chiave: tessuto e ossa intatte. Test genetici, osservazioni sul campo e un confronto dello scheletro del maschio con 33 esemplari di orangutan di musei hanno rivelato che il gruppo di Batang Toru è, effettivamente, una specie distinta. Il pelo più riccio e la testa più piccola la distinguono da altre specie. L’alimentazione, l’habitat e i richiami a lunga distanza del maschio sono altre caratteristiche che li rendono unici. Chiamata Pongo tapanuliensis, la grande scimmia appena identificata è descritta su “Current Biology” da un’equipe che comprende la maggior parte degli esperti di orangutan. “Ci sono voluti 20 anni per renderci conto di cosa si tratta,” dice Meijaard. Un ecosistema fragile rende vulnerabili le grandi scimmie I ricercatori hanno trovato le scimmie in circa tre nicchie in 425 miglia quadrate di foresta, ognuna separata da aree non protette. Sottolineano che perché le scimmie sopravvivano, i frammenti di foresta devono essere interconnessi da corridoi di foresta. “È imperativo che tutta la foresta rimasta sia protetta e che un ente locale di gestione lavori per assicurare la protezione dell’ecosistema di Batang Toru,” ha detto al Post Matthew Nowak, uno degli autori dello studio. Il direttore della conservazione delle risorse naturali e degli ecosistemi presso il Ministero delle foreste e dell’ambiente dell’Indonesia, che risponde al nome di Wiratno, ha detto in una conferenza stampa tenutasi a Jakarta che il ministero si impegnava seriamente a garantire la sopravvivenza della specie. Anche se la maggior parte del suo habitat è protetta dal governo indonesiano, è stata proposta la costruzione di una diga idroelettrica sul fiume di Batang Toru che inonderebbe una parte della zona e dividerebbe la popolazione in due, isolando i gruppi sui due lati del fiume. Questo probabilmente restringerebbe ulteriormente il pool genetico tra la popolazione già caratterizzata da inincrocio. La diga porterebbe anche più persone nella zona, aumentando potenzialmente la caccia. “Sarebbe triste”, dice Biruté Mary Galdikas, specialista di orangutan che ha fondato l’ Orangutan Foundation International, “se (la specie) si estinguesse come popolazione biologicamente vitale appena dopo essere stata descritta come nuova specie.”

Paesi

Indonesia