Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Tendenze scientifiche: Mangiare cibi trasformati induce le persone a mangiare di più e a ingrassare

Un importante studio ha scoperto che il cibo trasformato causa sovralimentazione e aumento di peso.

Salute

Non c’è bisogno di ricordare che gli alimenti ultra trasformati, che sono significativamente modificati rispetto al loro stato originale e riempiti di zuccheri, grassi, additivi, conservanti e coloranti artificiali, danneggiano la nostra salute. Allora perché i risultati della rivista «Cell Metabolism» sorprendono la comunità medica? La ricerca evidenzia che zuccheri, sale e grassi non sono probabilmente ciò che spinge la gente a mangiare troppo. «Sono rimasto sorpreso dai risultati», ha detto il dottor Kevin Hall, autore principale e ricercatore senior presso l'Istituto nazionale per il diabete e le patologie digestive e renali (NIDDK) degli Istituti nazionali di sanità negli Stati Uniti al «Time». «È il primo studio sperimentale che può effettivamente dimostrare che c’è una relazione causale tra qualcosa nel cibo ultra-trasformato, indipendente da quelle sostanze nutrienti, che porta la gente a mangiare troppo e ad aumentare di peso». Desiderio compulsivo di più cibo, mangiare più velocemente Nell’arco di un mese, 20 adulti sani, suddivisi in parti uguali tra maschi e femmine, hanno consumato pasti ultra-trasformati e non trasformati. Entrambi i gruppi hanno ricevuto tre pasti al giorno, bevande e spuntini. Dopo le prime due settimane, si sono scambiati. I risultati rivelano che i volontari che hanno seguito una dieta di cibi ultra-trasformati, hanno consumato più calorie e messo su più peso e grasso corporeo rispetto a quelli che hanno seguito una dieta di cibi non trasformati. Entrambe le diete avevano le stesse quantità di calorie, zuccheri, fibre, grassi e carboidrati. I partecipanti hanno mangiato tanto o poco quanto volevano. Le persone che seguivano una dieta ultra-trasformata mangiavano circa 500 calorie in più al giorno rispetto a quanto facevano seguendo quella non trasformata. Hanno anche mangiato più velocemente e sono aumentate di peso, ma hanno perso peso con la dieta non trasformata. Hanno preso circa 1 kg durante le 2 settimane con la dieta ultra-trasformata, e hanno perso circa la stessa quantità di peso con la dieta non trasformata. «Il cibo ultra-trasformato tende ad essere più morbido, il che rende più facile masticare e deglutire», ha detto il dottor Hall. «Una delle teorie è che se mangi più velocemente, non lasci al tuo stomaco abbastanza tempo per segnalare al cervello che hai avuto abbastanza calorie e che sei pieno e di smettere di mangiare. «Quando il cervello riceve quel segnale, è troppo tardi, hai già mangiato troppo». «Ricerche come questa sono importantissime per comprendere il ruolo della nutrizione nella salute e possono anche aiutare le persone a identificare gli alimenti che sono sia nutrienti che accessibili, aiutando le persone a rimanere in buona salute a lungo termine», ha osservato il direttore del NIDDK, il dott. Griffin P. Rodgers in un comunicato stampa degli Istituti nazionali di sanità. Prezzi bassi e convenienza hanno un costo Nello studio è emerso che gli ingredienti per gli alimenti non trasformati costano circa il 40 % in più di quelli degli alimenti ultra-trasformati. Poiché le opzioni alimentari più sane sono più costose, molti consumatori hanno difficoltà ad evitare cibi ultra trasformati. Tuttavia, la riduzione vale il prezzo e lo sforzo in più. «Dobbiamo essere consapevoli che ci vuole più tempo e più soldi per preparare alimenti meno elaborati», ha concluso il dottor Hall nel comunicato stampa. «Dire alle persone di mangiare più sano potrebbe non essere efficace per alcune persone senza un migliore accesso a cibi sani».

Paesi

Stati Uniti