Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Accessibilità dei dati sull'osservazione della terra

Al fine di rendere accessibili ad una comunità più ampia i dati relativi all'osservazione della terra, l'Istituto delle applicazioni spaziali (IAS), facente parte del Centro comune di ricerca della Commissione europea, ha di recente pubblicato una relazione che illustra il qua...

Al fine di rendere accessibili ad una comunità più ampia i dati relativi all'osservazione della terra, l'Istituto delle applicazioni spaziali (IAS), facente parte del Centro comune di ricerca della Commissione europea, ha di recente pubblicato una relazione che illustra il quadro generale dei suoi sistemi spaziali di osservazione terrestre attuali e futuri. La relazione fornisce informazioni dettagliate sulle caratteristiche dei sensori spaziali operativi per l'osservazione terrestre e riporta inoltre, in modo particolareggiato, le missioni IAS, gli strumenti, le orbite, i prodotti e i costi indicativi. Per molte delle categorie delineate nella relazione, sono riportati gli indirizzi Internet per ottenere ulteriori informazioni. La pubblicazione risponde in modo particolare ad un bisogno specifico di dati sull'osservazione terrestre subentrato nel progetto relativo al Centro per l'osservazione terrestre (CEO), HydAlp, che si sta preparando all'impiego del rilevamento a distanza nei modelli idrologici, al fine di migliorare la gestione e la conservazione delle risorse idriche. L'IAS ha presentato la relazione nell'ambito del progetto ASTRON (Applicazioni sulla sinergia di telecomunicazioni satellitari, osservazione della terra e navigazione). Tale progetto è stato avviato quale applicazione secondaria del programma CEO ed è volto ad investigare le sinergie fra le tecnologie spaziali. L'augurio è che possa introdurre servizi innovativi e sostenibili e applicazioni basate sulla convergenza delle informazioni digitali dai satelliti.