Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

La Romania invoca la discriminazione positiva a favore dei paesi candidati all'adesione

In un documento relativo alla partecipazione dei paesi candidati al prossimo programma quadro, la Romania esorta ad adottare per i paesi in questione componenti specifiche, che prevedano la discriminazione positiva. Componenti specifiche per i paesi candidati dovrebbero esser...

In un documento relativo alla partecipazione dei paesi candidati al prossimo programma quadro, la Romania esorta ad adottare per i paesi in questione componenti specifiche, che prevedano la discriminazione positiva. Componenti specifiche per i paesi candidati dovrebbero essere applicate in quei settori del programma quadro ai quali tali paesi possono partecipare, nei settori che riguardano problemi relativi ad uno o più paesi candidati e che ne ostacolano l'accessione, e nei settori importanti per il soddisfacimento dei criteri economici di adesione, recita il documento. Il testo indica varie motivazioni a favore dell'adozione di tali componenti specifiche. Esso pone in evidenza l'esigenza di costruire uno spazio socioeconomico europeo allargato ma integrato, che permetta di affrontare efficacemente gli obiettivi di lungo periodo. Le componenti specifiche permetterebbero inoltre ai paesi candidati di partecipare ad importanti progetti europei fin dal loro avvio, ed all'UE di avvalersi del "notevole contributo di conoscenze e competenze tecnico-scientifiche che i paesi candidati possono apportare in molte delle aree tematiche prioritarie del prossimo programma quadro", afferma il documento.

Articoli correlati