Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Il programma innovativo di ricerca in microelettronica è in piena attività dopo appena un anno

Appena un anno dopo il lancio del programma di ricerca e sviluppo (R&S) in microelettronica "MEDIA+" (Innovazione dei sistemi basata sul silicio per l'economia elettronica) da parte di EUREKA, sono in corso di svolgimento 38 progetti, che coinvolgono circa 220 partner provenie...

Appena un anno dopo il lancio del programma di ricerca e sviluppo (R&S) in microelettronica "MEDIA+" (Innovazione dei sistemi basata sul silicio per l'economia elettronica) da parte di EUREKA, sono in corso di svolgimento 38 progetti, che coinvolgono circa 220 partner provenienti da 17 paesi. Il programma "MEDIA+" ha avuto inizio nel gennaio 2001, con il proposito di portare l'Europa ai vertici della classifica mondiale del settore della microelettronica, attraverso l'incoraggiamento della collaborazione nella R&S in fase preconcorrenziale. I 38 progetti sono stati scelti fra i 64 presentati all'ufficio di MEDIA+. "L'estremo interesse da parte di un numero così elevato di partner disposti a collaborare e l'elevata percentuale di approvazione dei progetti, dimostrano chiaramente che abbiamo finalizzato correttamente il lavoro necessario a promuovere ulteriormente l'industria europea della microelettronica", ha dichiarato Jean-Pierre Noblanc, presidente del comitato direttivo di "MEDIA+". "Abbiamo nel contempo apprezzato che le autorità pubbliche si siano interamente dedicate a sostenere la R&S per questo settore, alla pari con le altre regioni macroeconomiche del mondo", ha aggiunto Noblanc. I 38 progetti rappresentano oltre 10.000 anni-persona. Gli stessi vertono in particolare su questioni tecnologiche fondamentali, quali i processi CMOS inferiori a 100 nanometri (nm), nonché sullo sviluppo e sull'acquisizione di competenze nell'ambito di applicazioni quali l'accesso alla rete, i multimedia e la sicurezza. "MEDIA+" ha in programma di assistere gli industriali europei nello sviluppo di tale tecnologia avanzata e nell'acquisizione di competenze nelle applicazioni. Il contenuto del futuro programma "MEDIA+" sarà determinato in base ai risultati degli studi comparati di benchmarking e di avanzamento, attualmente in corso. La rapida accelerazione dello sviluppo tecnologico indica che il terzo invito a presentare proposte di progetti, che sarà lanciato nella seconda metà del 2002, è destinato ad ampliare gli obiettivi tecnici. Il comitato direttivo di "MEDIA+" sta nel contempo costituendo un comitato scientifico, composto da esperti universitari di primo livello, in vista di fornire consulenze sui settori principali nei quali si renderà necessario un maggiore lavoro di ricerca. "Il nuovo comitato svolgerà un ruolo fondamentale nell'apertura di future strade della microelettronica, tramite l'individuazione, entro i prossimi cinque-dieci anni, di temi decisivi capaci di incidere sullo sviluppo di questo settore e attraverso l'analisi comparativa delle nostre risorse in Europa rispetto a quelle degli altri paesi", ha affermato Noblanc.