Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

L'industria marittima intende creare uno Spazio europeo della ricerca marittima

Una delle reti tematiche costituite nell'ambito del quinto programma quadro (5PQ) dell'UE è attualmente impiegata per individuare le esigenze di ricerca a medio e lungo termine ed, in ultimo, per avviare la creazione di uno Spazio europeo della ricerca marittima. La rete ERAM...

Una delle reti tematiche costituite nell'ambito del quinto programma quadro (5PQ) dell'UE è attualmente impiegata per individuare le esigenze di ricerca a medio e lungo termine ed, in ultimo, per avviare la creazione di uno Spazio europeo della ricerca marittima. La rete ERAMAR (Applicazione dello Spazio europeo della ricerca nel settore marittimo) riunisce tutte le reti tematiche attinenti a questo settore, create nell'ambito del quarto e quinto programma quadro. Tale rete si occuperà di valutare, consolidare e divulgare i risultati delle attività di R&S (ricerca e sviluppo), di aumentare il grado di sensibilizzazione dell'industria nei confronti della R&S collaborativa, di sviluppare ulteriori sinergie con i programmi nazionali ed altri programmi comunitari e di garantire la coerenza fra i vari settori tecnologici. La rete comprende 31 partner provenienti da nove Stati membri dell'UE e dalla Norvegia. Le varie reti tematiche create nell'ambito del 5PQ hanno consentito di realizzare oltre 130 progetti in risposta ai primi due inviti a presentare proposte. Sebbene tali progetti abbiano contribuito a soddisfare le esigenze tecnologiche attuali o a breve termine, l'industria marittima ritiene che essi non abbiano riguardato tutti i settori, che si sia prodotta solo una minima sinergia con i programmi nazionali di ricerca e che le esigenze e i requisiti sociali a lungo termine non siano stati pienamente soddisfatti.