Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Spetta al Regno Unito il primato delle TIC

I dati pubblicati da Eurostat, l'Istituto statistico delle Comunità europee, mostrano che nel 1999 un terzo delle imprese nel settore dei servizi TIC (tecnologie dell'informazione e della comunicazione) aveva sede nel Regno Unito. Nel 1999, nell'Unione europea erano presenti...

I dati pubblicati da Eurostat, l'Istituto statistico delle Comunità europee, mostrano che nel 1999 un terzo delle imprese nel settore dei servizi TIC (tecnologie dell'informazione e della comunicazione) aveva sede nel Regno Unito. Nel 1999, nell'Unione europea erano presenti complessivamente 442.000 imprese del settore TIC, di cui 143.100 nel Regno Unito. A seguire, le concentrazioni più elevate di questo tipo di imprese sono state registrate in Italia, Germania e Francia, con il 20, il 13 e l'11 per cento rispettivamente del totale UE stimato. Nel 1999, il settore TIC occupava 4,5 milioni di unità, di cui due terzi nel settore dei servizi. Inoltre, rappresentava il 2,8 per cento circa di tutti gli occupati nell'UE e superava il 4 per cento del totale in Irlanda, Finlandia e Svezia. Nello stesso anno, il fatturato dell'UE nei settori TIC è stato stimato a 990 miliardi di euro, di cui il 35 per cento circa generato dalla produzione delle tecnologie stesse. Danimarca e Belgio hanno registrato una percentuale considerevolmente inferiore (meno del 25 per cento), mentre la Finlandia ha superato il 50 per cento. Nel 2001, le importazioni di prodotti TIC ammontavano a 171 miliardi di euro e le esportazioni a 120 miliardi di euro, determinando quindi un disavanzo della bilancia commerciale di 51 miliardi di euro. Rispetto al 2000 il disavanzo è risultato inferiore di oltre il 20 per cento, determinando un'inversione di tendenza nell'andamento crescente dei deficit. Nel 2001, solo Irlanda, Finlandia e Svezia tra gli Stati membri dell'UE hanno contabilizzato un'eccedenza commerciale per i prodotti TIC; questi tre Stati membri, inoltre, hanno registrato la percentuale più elevata di occupazione nei settori TIC. Nel 2001, i maggiori esportatori in termini assoluti di prodotti TIC sono stati la Germania ed il Regno Unito. In termini relativi, tali prodotti rappresentavano una quota consistente del volume totale degli scambi in Irlanda e Lussemburgo, così come nei Paesi Bassi, in Finlandia e nel Regno Unito. Nel 2001, i prodotti TIC rappresentavano il 12,3 per cento di tutte le esportazioni verso i paesi terzi ed il 16,8 per cento di tutte le importazioni dai paesi terzi.