Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

La Commissione pubblica una relazione di analisi comparativa dei business angel

La DG Imprese della Commissione europea ha pubblicato una nuova relazione di analisi comparativa che individua le migliori prassi nell'ambito del sostegno del settore pubblico a favore dei business angel. I business angel sono investitori individuali che forniscono finanziame...

La DG Imprese della Commissione europea ha pubblicato una nuova relazione di analisi comparativa che individua le migliori prassi nell'ambito del sostegno del settore pubblico a favore dei business angel. I business angel sono investitori individuali che forniscono finanziamenti e consulenze alle giovani imprese (start-up). Mediante la condivisione delle loro esperienze e la concessione di investimenti agli imprenditori, questi operatori possono offrire un contributo significativo alla crescita ed all'occupazione in Europa e creare una cultura più imprenditoriale. Le start-up si affidano in misura sempre crescente ai business angel per il finanziamento delle fasi iniziali, poiché le società di capitale di rischio hanno ridotto la concessione di finanziamenti su piccola scala e le banche stanno abbandonando questo settore a causa degli alti costi generali. Nel riconoscere l'importanza sempre maggiore del ruolo assunto da questi investitori, la Commissione ha costituito un gruppo di esperti con il compito di esaminare la possibilità del settore pubblico di sostenere e stimolare le attività dei business angel. Il gruppo di esperti è composto da rappresentati nominati dai governi e da esperti del settore privato. La premessa su cui si fonda la ricerca del gruppo è che, in base alle osservazioni emerse in una serie di forum, la capacità potenziale d'investimento dei business angel in Europa non è stata ancora utilizzata a pieno. La relazione individua nella creazione di reti di business angel, capaci di associare gli investitori ai progetti, un importante settore di sviluppo. Fra le raccomandazioni indicate nella conclusione della relazione figurano le iniziative volte a sensibilizzare i business angel, la creazione di una commissione di business angel, con l'incarico di discutere le questioni riguardanti questa comunità di investitori, e la concessione di finanziamenti pubblici per la creazione delle reti di business angel.

Articoli correlati