CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-01-13

Article available in the following languages:

Il Consiglio approva la partecipazione della Cina a Galileo

Il 27 ottobre, il Consiglio dei ministri ha espresso il proprio consenso all'accordo di cooperazione fra la Comunità europea e la Repubblica popolare cinese su Galileo, il sistema europeo di navigazione globale satellitare. Le due regioni hanno condotto una serie di incontri ...

Il 27 ottobre, il Consiglio dei ministri ha espresso il proprio consenso all'accordo di cooperazione fra la Comunità europea e la Repubblica popolare cinese su Galileo, il sistema europeo di navigazione globale satellitare. Le due regioni hanno condotto una serie di incontri e negoziati formali sin da marzo, i quali hanno dato luogo alla conclusione, il 18 settembre, di un progetto di accordo. L'accordo prevede attività di cooperazione in materia di navigazione satellitare in una vasta gamma di settori, in particolare la scienza e la tecnologia, la produzione industriale, lo sviluppo dei servizi e mercati, nonché la normalizzazione, la frequenza e la certificazione. Nell'accogliere favorevolmente la decisione del Consiglio, il vicepresidente della Commissione europea, nonché responsabile per il programma Galileo, Loyola de Palacio ha affermato: "Si tratta di un passo avanti molto importante che dimostra la grande fiducia suscitata da Galileo in tutto il mondo". "Il partenariato con la Cina è una buona notizia e apre la strada ad altri futuri accordi bilaterali e regionali di mutuo interesse". La de Palacio ha affermato che l'accordo fra UE e la Cina non solo garantirà un promettente futuro a Galileo e agli interessi commerciali europei, ma "apre la strada alla partecipazione della Cina all'Impresa comune Galileo e ad un notevole contributo finanziario di circa 200 milioni di euro". L'approvazione, da parte del Consiglio, della partecipazione attiva della Cina al programma autorizza ora la Presidenza dell'UE a firmare un accordo formale in occasione del prossimo vertice UE-Cina che si terrà il 30 ottobre.

Paesi

Cina