European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-02-27

Article available in the following languages:

Alle celebrazioni per l'anniversario della relatività, Schröder auspica una nuova cultura scientifica

Nel dare il via alle celebrazioni per il 100° anniversario della teoria della relatività di Albert Einstein e al 50° anniversario della sua morte, il cancelliere tedesco Gerhard Schröder ha auspicato una nuova cultura scientifica in Germania. Il 19 gennaio Schroeder ha inaug...

Nel dare il via alle celebrazioni per il 100° anniversario della teoria della relatività di Albert Einstein e al 50° anniversario della sua morte, il cancelliere tedesco Gerhard Schröder ha auspicato una nuova cultura scientifica in Germania. Il 19 gennaio Schroeder ha inaugurato ufficialmente, al museo storico tedesco di Berlino, l'anno di Einstein ed ha chiesto a concittadini e scienziati di abbracciare l'innovazione come avrebbe fatto Einstein. 'Col suo modo di pensare Einstein, uno dei più importanti fisici di tutti i tempi e uno dei più famosi specialisti di scienze naturali del XX secolo, rivoluzionò la scienza e cambiò il mondo', ha sottolineato il cancelliere. 'È diventato un mito per i giovani di tutto il mondo per la sua rettitudine morale'. Schröder ha ricordato la crescente importanza della scienza in una moderna società della conoscenza, e ha esortato i ricercatori tedeschi a far conoscere il loro sapere con parole comprensibili che affascinino la gente, soprattutto i fanciulli e gli adolescenti. 'I più vecchi tra di noi possono probabilmente elencare con precisione gli undici giocatori della squadra di calcio tedesca che nel 1954 vinse la coppa del mondo a Berna. Ma saprebbero anche citare gli undici scienziati tedeschi che hanno vinto il premio Nobel dopo la seconda guerra mondiale?', ha chiesto Schröder, affermando che la scienza dovrebbe essere 'più naturale' tra i tedeschi . Nel corso della stessa manifestazione, il ministro per la scienza Edelgard Bulmahn ha ricordato 'quanto siano importanti per il futuro della Germania la curiosità e l'interesse per il pensare', aggiungendo che i giovani scienziati debbono essere liberi di pensare in modo nuovo e transettoriale. Il governo tedesco si augura che la Germania tragga spunto dall'immagine iconica di Einstein per riflettere sulle innnovazioni scientifiche del paese e per pensare a come evitare che le sue menti più brillanti emigrino. In effetti la Germania, che ha una lunga storia come fonte di innovazioni e invenzioni e che è orgogliosa di essere la madrepatria di alcuni tra i più famosi scienziati, ha assistito in questi ultimi anni a una consistente fuga di cervelli. I notevoli rischi in caso di fallimento, le tasse elevate e altri fattori hanno spinto le aziende, soprattutto le PMI (Piccole e medie imprese), a non investire nell'innovazione. 'Einstein racchiude in sé molto di quello di cui il paese ha disperatamente bisogno: la curiosità e il desiderio di capire le cose', ha commentato il Süddeutsche Zeitung. 'Il mito di Einstein potrebbe avere effetti positivi, e ai fisici dotati di senso dell'umorismo non dispiacerà se riuscirà a far ripartire la ricerca tedesca 50 dopo la sua morte'. L'anno di Einstein in Germania si svolgerà parallelamente all'anno mondiale della fisica, uno sforzo sostenuto dalle Nazioni Unite per incoraggiare un risveglio d'interesse per una disciplina che sta facendo registrare un notevole declino. La speranza è che i successi di Einstein spingano i ragazzi di oggi a intraprendere una carriera nel settore della fisica. Le celebrazioni saranno caratterizzate da viaggi, una conferenza scientifica e una grande mostra sulla vita di Einstein e le sue rivoluzionarie teorie.

Paesi

Germania