Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Le istituzioni europee passano al dominio ".eu"

Le istituzioni europee hanno ufficialmente trasferito le rispettive pagine web e gli indirizzi di posta elettronica dall'attuale suffisso ".eu.int" al dominio ".eu". Si uniscono così al milione e mezzo circa di europei che dal 7 aprile, data in cui è stato istituito, hanno sce...

Le istituzioni europee hanno ufficialmente trasferito le rispettive pagine web e gli indirizzi di posta elettronica dall'attuale suffisso ".eu.int" al dominio ".eu". Si uniscono così al milione e mezzo circa di europei che dal 7 aprile, data in cui è stato istituito, hanno scelto un dominio ".eu" per registrare il proprio sito web. Parte integrante della nuova identità web, il sito EUROPA.eu costituisce un unico punto d'accesso per i navigatori che desiderano ottenere informazioni sulle istituzioni e sulle agenzie europee. Gli attuali indirizzi ".eu.int" delle istituzioni potranno essere ancora accessibili per un periodo di transizione di un anno. La creazione del dominio ".eu" è stata decisa in occasione del Consiglio di Lisbona del 2000 con l'obiettivo di enfatizzare l'importanza che l'Europa attribuisce alla società dell'informazione e al commercio elettronico per potenziare la competitività europea. La rapida adesione al nome di dominio rafforza le speranze della Commissione europea che in futuro il ".eu" possa competere con i domini di primo livello come ".com" e ".org". Nel commentare la nuova identità web, la vicepresidente della Commissione europea, responsabile per le relazioni istituzionali e la strategia della comunicazione, Margot Wallström, ha affermato che la scelta del dominio ".eu" è simbolica. "L'UE dovrebbe concentrarsi di meno sulle 'istituzioni' e di più sugli 'europei'. Il dominio '.eu' renderà l'UE più visibile in Internet, anche ai suoi stessi cittadini". È altrettanto simbolica la decisione di trasferirsi sul dominio ".eu" il 9 maggio: questo è infatti il giorno scelto dalle istituzioni per commemorare la dichiarazione di Robert Schuman che ha condotto alla creazione della Comunità europea del carbone e dell'acciaio, precursore dell'Unione europea.