Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Bando per studio su misurazioni e metodologie a supporto di politiche TIC per un'economia a basse emissioni di carbonio

La Commissione europea ha pubblicato un bando per uno studio su misurazioni e metodologie a supporto delle politiche dedicate a tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) per un'economia a basse emissioni di carbonio. Il Consiglio europeo ha stabilito l'obietti...

La Commissione europea ha pubblicato un bando per uno studio su misurazioni e metodologie a supporto delle politiche dedicate a tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) per un'economia a basse emissioni di carbonio. Il Consiglio europeo ha stabilito l'obiettivo di ridurre del 20% i consumi energetici comunitari rispetto alle stime elaborate per il 2020 e ha appoggiato l'obiettivo che prevede la riduzione del 20% delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2020. Secondo le stime, le ottimizzazioni attuate mediante le TIC in altri settori potrebbero tradursi in una diminuzione di circa il 15% delle emissioni di carbonio complessivo entro il 2020. Si prevede soprattutto che le TIC possano consentire, già sul breve termine, miglioramenti significativi sotto il profilo dell'efficienza energetica nel settore edile, della logistica dei trasporti e degli usi finali dell'energia. Il settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione può, infatti, mettere a disposizione strumenti per simulazioni, modellizzazioni, analisi, monitoraggio e visualizzazione che svolgono un ruolo chiave nella promozione di un approccio, per progettazione e realizzazione, dedicato all'edificio nel complesso e che tenga, dunque, conto dei numerosi fattori che influiscono sul consumo energetico. Gli investimenti sono tuttavia ostacolati dall'assenza di strumenti per l'intero settore affidabili e trasparenti che permettano di quantificare e tenere traccia dei risparmi, nel tempo, di costi ed energia. Proprio questi strumenti potrebbero costituire la base ideale per ideare nuove strategie e nuovi strumenti di progettazione. Il lavoro previsto dal bando è suddiviso in due lotti: "Misurazioni e metodologie collegate alle emissioni di gas a effetto serra antropogeniche e usi finali dell'energia per 'sistemi sociali': città e aziende" e "Misurazioni e metodologie per infrastrutture: smart grid". Il primo lotto è dedicato a "Misurazioni e metodologie collegate alle emissioni di gas a effetto serra antropogeniche e usi finali dell'energia per 'sistemi sociali': città e aziende". L'obiettivo di questo lotto è individuare, valutare e organizzare metodologie e misurazioni già in uso o non ancora utilizzate nell'ambito delle attività di misura, reporting e verifica del consumo energetico e/o delle emissioni dei gas a effetto serra all'interno di due tipologie di sistemi sociali: città e aziende. Questo lotto prevede inoltre la presentazione delle informazioni ricavate dalle attività di cui sopra all'interno di una pubblicazione, di semplice consultazione, che possa servire de materiale di riferimento. Il secondo lotto, invece, è dedicato a "Misurazioni e metodologie per infrastrutture: smart grid". L'obiettivo generale di questo lotto può essere riassunto come segue: misurare il potenziale del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni di gas a effetto serra delle smart grid all'interno del contesto UE.Per ulteriori informazioni, contattare: Commissione europea Direzione generale per società dell'informazione e mezzi di comunicazione Unità H4 - TIC per lo sviluppo sostenibile All'attenzione di: Colette Maloney, Capo Unità avenue du Bourget 1-3 (BU 31 office 07/87) 1049 Bruxelles Belgio E-mail: infso-h4@ec.europa.eu Per consultare il testo completo dell'invito: OJ No S157 del 14 agosto 2010