Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Il progetto SCALES studia il monitoraggio dell'ambiente

La salvaguardia dell'ambiente, sostenuta da dati e raccomandazioni, è ai primi posti dell'agenda dell'UE. Uno dei modi migliori per identificare i cambiamenti dell'ambiente e delle popolazioni naturali è concentrarsi sulla biodiversità e il monitoraggio ambientale. I dati gene...

La salvaguardia dell'ambiente, sostenuta da dati e raccomandazioni, è ai primi posti dell'agenda dell'UE. Uno dei modi migliori per identificare i cambiamenti dell'ambiente e delle popolazioni naturali è concentrarsi sulla biodiversità e il monitoraggio ambientale. I dati generati dal monitoraggio aiutano chi prende le decisioni e i ricercatori a ideare e valutare le politiche per la biodiversità, la gestione della salvaguardia, le decisioni sull'uso della terra e la protezione dell'ambiente. Il progetto SCALES ("Securing the conservation of biodiversity across administrative levels and spatial, temporal, and ecological scales") ha fatto una valutazione che si è concentrata sulla fornitura di ricerca scientifica e politica necessaria per le azioni di gestione dipendenti dalla scala. SCALES ha ricevuto quasi 7 milioni di euro nell'ambito del Tema Ambiente del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE. I partner del progetto SCALE dicono che gli uccelli sono indicatori chiave della biodiversità a causa della loro distribuzione e popolarità su scala globale. I dati indicano che ci sono oltre 600 programmi di monitoraggio in Europa. Presentata sulla rivista Nature Conservation, la valutazione mostra che quasi 28.000 persone hanno partecipato ai 144 programmi di monitoraggio che riguardano gli uccelli, spendendo quasi 80.000 giorni/persona ogni anno. "Anche se comuni tra gli ambientalisti, le pratiche di monitoraggio degli uccelli non sono mai state caratterizzate quantitativamente," ha detto l'autore principale, il dott. Dirk Schmeller del Centre national de la recherche scientifique (CNRS),uno dei partner del progetto, al recente simposio di SCALES a Glasgow, Regno Unito. "Abbiamo fatto un sondaggio focalizzato e basato su un questionario per esplorare oggettivamente i punti di forza e i punti deboli della massiccia attività di monitoraggio degli uccelli in Europa. I risultati indicano un alto potenziale di miglioramento per il monitoraggio degli uccelli nella progettazione dei campioni, l'analisi dei dati e il coinvolgimento dei volontari dal pubblico." Da parte sua, il coordinatore di SCALES, dott. Klaus Henle dell'Helmholtz-Zentrum für Umweltforschung GmbH (UFZ) ha detto: "La variazione di spazio e tempo può causare una significativa deviazione dei risultati di monitoraggio, che potrebbe portare a decisioni politiche non corrette. Quindi aumentare la consapevolezza della scala spaziale e temporale alla quale è stato fatto il monitoraggio può essere di fondamentale importanza! Il consorzio ha osservato che un modo di ottimizzare le pratiche di monitoraggio è raccogliere dati quantitativi, compreso il numero degli individui. Precisiamo che migliorare le priorità di monitoraggio e l'integrazione di diverse attività di monitoraggio potrebbe migliorare l'allocazione delle risorse tra siti di monitoraggio indipendenti. I partner di SCALES hanno scoperto che il campionamento ripetitivo degli stessi siti entro 12 mesi è necessario. Suggeriscono inoltre che se la manodopera è limitata, bisognerebbe raccogliere più campioni di monitoraggio. Il team raccomanda ai coordinatori del monitoraggio di sforzarsi in particolare di coinvolgere volontari e prendere in considerazione quanto segue: 1) le caratteristiche specifiche della comunità locale, 2) preparare una strategia di reclutamento per i volontari interessati al monitoraggio, 3) mantenere una buona comunicazione con i volontari, 4) avere gerarchie basse e trattare i volontari con rispetto, e 5) collegarsi alle altre organizzazioni di volontari per aggiungere valore al lavoro. "Non c'è una ricetta unica per reclutare e trattenere volontari, ma la cosa importante è tenere a mente che i volontari sacrificano il loro tempo libero per le attività di monitoraggio, che sono di interesse per tutta la società," ha concluso il dott. Schmeller.Per maggiori informazioni, visitare: SCALES http://www.scales-project.net Nature Conservation http://www.pensoft.net/journals/natureconservation/

Paesi

Germania, Francia

Articoli correlati