Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Israele parteciperà a Orizzonte 2020

Israele e l'UE hanno raggiunto un accordo decisivo che garantisce l'idoneità del paese per i finanziamenti di Orizzonte 2020. Dopo mesi di intense trattative, Israele ha finalmente accettato i termini dell'UE secondo i quali i partecipanti che operano negli insediamenti israel...

Israele e l'UE hanno raggiunto un accordo decisivo che garantisce l'idoneità del paese per i finanziamenti di Orizzonte 2020. Dopo mesi di intense trattative, Israele ha finalmente accettato i termini dell'UE secondo i quali i partecipanti che operano negli insediamenti israeliani non potranno fare domanda per i finanziamenti. L'accordo era stato messo a rischio quando il primo ministro Benjamin Netanyahu aveva detto che le restrizioni - in seguito a un annuncio dell'UE con il quale si bandiva l'assistenza finanziaria alle organizzazioni israeliane che operavano in Cisgiordania a partire dal 2014 - erano inaccettabili. Il governo israeliano minacciava di non partecipare a Orizzonte 2020, ma questa settimana ha fatto marcia indietro. "Entrambe le parti capiscono che l'altra ha una posizione diversa sulla politica, ma siamo arrivati a un'intesa secondo la quale esiste un interesse reciproco a collaborare su questioni di scienza e tecnologia", ha detto un funzionario israeliano. Il divieto dell'UE di finanziare gruppi nei territori occupati sarà menzionato in un'appendice dell'accordo, mentre Israele aggiungerà la sua appendice che dichiara di non riconoscere le nuove linee guida. Le aziende e le organizzazioni israeliane che hanno imprese nelle terre occupate potranno richiedere i finanziamenti, a condizione che il denaro non oltrepassi il confine pre-1967. "L'accordo rispetta pienamente le richieste finanziarie dell'UE mentre allo stesso tempo rispetta la sensibilità politica di Israele e mantiene le sue posizioni di principio", recita una dichiarazione congiunta dell'alto commissario dell'UE Catherine Ashton e del ministro della giustizia israeliano Tzipi Livni. I 70 miliardi di euro di finanziamenti per la ricerca di Orizzonte 2020 sono essenziali per Israele e il ministro per la scienza e la tecnologia temeva che una disputa sarebbe risultata in un taglio dei finanziamenti alla ricerca israeliana del 40 %. Nell'ambito del 7° PQ a Israele sono stati erogati finanziamenti per 643 milioni di euro.Per maggiori informazioni, visitare: Orizzonte 2020 http://ec.europa.eu/research/horizon2020/index_en.cfm

Paesi

Israele