CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Results Packs

Italiano IT

Ridurre il divario in R&I tra i paesi mediante la condivisione di conoscenze e competenze all’interno dell’Europa in Orizzonte 2020

Il fatto che crescita economica e maggiore competitività in Europa possano avere luogo solo investendo in Ricerca e Innovazione (R&I) è incontrovertibile. Si possono ottenere importanti benefici sfruttando il potenziale inesplorato dell’Europa relativo a R&I mediante una maggiore partecipazione nel programma quadro di ricerca Orizzonte 2020 abbinata a un maggiore impegno da parte degli Stati membri (SM) e dei paesi associati (AC) con basse prestazioni in termini di R&I.

SOCIETÀ

ENERGIA

CAMBIAMENTO CLIMATICO E AMBIENTE

© European Union, 2019

Questa attenzione consente allo Spazio europeo della ricerca (SER) di funzionare in modo più efficiente e uniforme, consentendo di ottimizzare i singoli punti di forza di ciascun paese. Si otterrà questo incoraggiando le organizzazioni nei paesi partecipanti a sviluppare ulteriormente il loro potenziale relativo a R&I, sfruttandolo in misura maggiore, attraverso varie misure specifiche che implicano attività di tutoraggio, creazione di contatti, comunicazione e attività di partenariato.

Trarre il meglio dal potenziale europeo

Il programma di Orizzonte 2020 «Diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione» quindi, mira ad aiutare a chiudere il divario in R&I migliorando il livello di partecipazione dei paesi con basse prestazioni in termini di R&I. Questo consentirà loro di realizzare del tutto il potenziale dei ricercatori di talento dell’Europa e di assicurarsi che i benefici di un’economia guidata dall’innovazione siano allo stesso tempo sia massimizzati che diffusi in tutta l’UE. Soggetti provenienti da 15 SM (Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia) sono attualmente idonei per ampliare il supporto in qualità di coordinatori del progetto. Anche diversi AC a Orizzonte 2020 sono idonei per un supporto specifico. L’ampliamento consiste in tre azioni chiave: Costituzione di gruppi, Gemellaggio e Cattedre SER. Nella Costituzione di gruppi, un SM che ha delle prestazioni inferiori in termini di R&I è associato a un istituto avanzato in modo da creare un nuovo centro di eccellenza, o aggiornarne uno esistente. Il Gemellaggio consiste nel collegare un’università o un istituzione di ricerca in un SM con basse prestazioni in termini di R&I con almeno due controparti di spicco a livello internazionale in Europa. Le attività supportate includono scambi del personale a breve termine, seminari per la creazione di contatti, oltre ad attività di comunicazione e divulgazione.

Importanti benefici per i partecipanti

Le istituzioni di ricerca di spicco a livello internazionale in Europa, a cui ci si riferisce di norma come partner «Avanzati» nella Costituzione di gruppi e nel Gemellaggio, sono incoraggiate a partecipare e ad ampliare le loro reti tradizionali per future collaborazioni strategiche. Tutti i progetti possono trarre beneficio dal lavorare con un gruppo emergente di ricercatori di talento. Possono inoltre accedere ai mercati emergenti, in cui quelle istituzioni che si stanno attualmente rimettendo al passo potrebbero svolgere un ruolo fondamentale in futuro. Lo sviluppo di queste sinergie incrementerà perciò l’efficienza e influirà positivamente su posti di lavoro, crescita e competitività in tutta Europa. Questo CORDIS Results Pack si concentra di conseguenza su 10 progetti che sono a capo dello strumento Ampliamento della partecipazione nell’ambito del programma di ricerca Orizzonte 2020 dell’UE. Il progetto CEITER favorisce i cambiamenti strutturali in Estonia e lo sviluppo di un Centro di eccellenza dell’Innovazione nell’insegnamento. Attraverso CEITEC_ERA, l’Università di Tallinn assumerà un leader chiave della ricerca per ricoprire la Cattedra dello Spazio europeo della ricerca. ELEvaTE farà progredire l’eccellenza del Laboratorio di fisica dell’elettrone e del plasma presso l’Università Comenio di Bratislava, in Slovacchia. EnvMetaGen accrescerà il potenziale di ricerca e innovazione della Rete di ricerca su biodiversità e biologia evoluzionistica, creando una Cattedra SER in Metagenomica ambientale all’Università di Porto, in Portogallo. FOWARIM rafforzerà la capacità di ricerca del Malta College of Arts, Science & Technology Water Research and Training Centre. MaXIMA ha incrementato la capacità di ricerca e innovazione all’Università di Varna, Bulgaria, nel campo della modellizzazione al computer dei tumori al seno. PaRaDeSEC aiuterà a stabilire un gruppo semiconduttore per il rilevamento delle radiazioni al Ruđer Bošković Institute in Croazia. STRONGMAR ha aiutato l’Istituto di ingegneria dei sistemi e computer, tecnologia e scienza del Portogallo a diventare un centro di eccellenza nelle tecnologie marittime e delle acque profonde. SuPREME ha messo insieme l’Istituto per le macchine a flusso fluido dell’Accademia polacca delle scienze con partner europei al fine di aggiornare il settore energetico polacco con la tecnologia delle energie rinnovabili. Infine, TwinPV ha potenziato il campo della ricerca su fotovoltaico e integrazione della rete elettrica nelle reti intelligenti all’Università di Cipro attraverso collegamenti con istituzioni austriache e danesi.