Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un sistema di lancio aereo innovativo ed economico per piccoli satelliti

Il settore emergente dei piccoli satelliti necessita di un metodo su misura ed economico per avviare il proprio carico utile. Per rispondere a questa domanda, il progetto ALTAIR, finanziato dall’UE, ha sviluppato una soluzione di lancio aereo.

Spazio

I satelliti si stanno rimpicciolendo. Le attività che richiedevano satelliti grandi, complessi e costosi possono ora essere eseguite da un’unità che pesa non più di 150 kg. Grazie a questa riduzione delle dimensioni si ottiene una sostanziale riduzione dei costi. Che si tratti di comunicazioni, posizionamento oppure osservazione della Terra, più aziende che mai, comprese le PMI, possono ora sfruttare il potere dei satelliti. Esiste tuttavia un sostanziale blocco per la diffusione sul mercato dei piccoli satelliti: il dispositivo di lancio. Fare affidamento sui dispositivi di lancio di grandi dimensioni utilizzati per i satelliti di grandi dimensioni può significare che i piccoli satelliti diventano in qualche modo un ripensamento. Ad esempio, il piccolo satellite viene lanciato come carico utile secondario o come parte di un gruppo di piccoli satelliti. Ciò che serve è un sistema di lancio dedicato e a basso costo su misura per le particolari esigenze dei piccoli satelliti. È qui che entra in gioco il progetto ALTAIR (Air Launch space Transportation using an Automated aircraft and an Innovative Rocket), finanziato dall’UE. «Il sistema di lancio ALTAIR mira a rispondere alle esigenze degli utenti di piccoli satelliti, fornendo un accesso conveniente e adattato ai servizi spaziali senza i vincoli delle attuali opzioni di rideshare o di lancio di gruppi», afferma Nicolas Bérend, ricercatore presso il laboratorio aerospaziale francese (ONERA) e responsabile del progetto ALTAIR. «Nel fare ciò, ALTAIR potenzierà le applicazioni spaziali a beneficio di una maggiore gamma di utenti, dagli operatori satellitari tradizionali agli accademici, ai centri di ricerca e persino alle start-up».

Molteplici vantaggi

Tradizionalmente, i satelliti vengono lanciati e messi in orbita tramite razzi sacrificabili che decollano da terra. Al contrario, il sistema ALTAIR si basa su un concetto di lancio aereo. Il sistema è costituito da un aereo automatizzato che decolla in orizzontale con il dispositivo di lancio collegato. Raggiunta un’altitudine elevata (12 km), il razzo viene rilasciato e acceso. Questo sistema comporta numerosi vantaggi. «In primo luogo, iniziando il volo con propulsione a razzo in alta quota, riduciamo la resistenza incontrata dal dispositivo di lancio, aumentando le prestazioni del razzo», spiega Bérend. «Inoltre, poiché il razzo lanciato dall’aria è più piccolo e consuma meno propellente rispetto a un equivalente razzo lanciato dal suolo e il vettore autonomo ritorna sul sito di lancio per essere riutilizzato, il sistema ALTAIR è sia più sostenibile che economico».

Dimostrazione del sistema di lancio aereo

Il progetto è riuscito a definire e dimostrare la fattibilità di un sistema di lancio aereo adattato alle esigenze del mercato del segmento dei piccoli satelliti. «Abbiamo effettuato diversi esperimenti di volo utilizzando il dimostratore EOLE su piccola scala preesistente presso il Guyana Space Center dell’Agenzia spaziale europea», afferma Bérend. «Questi test hanno notevolmente aumentato il livello di prontezza tecnologica di alcuni dei componenti più essenziali del sistema ALTAIR, tra cui la procedura e il meccanismo di rilascio del dispositivo di lancio e l’avionica». Sulla base di questi test, i ricercatori del progetto hanno creato una tabella di marcia per lo sviluppo completo del sistema ALTAIR e un piano aziendale per introdurlo sul mercato. Ora sono impegnati a lavorare per garantire i finanziamenti necessari per avviare lo sviluppo del sistema ALTAIR. «ALTAIR è stato un progetto di prim’ordine, il primo a studiare a fondo un sistema di lancio aereo per piccoli satelliti a livello europeo e il primo a testare in sicurezza un sistema automatizzato e riutilizzabile presso il Guyana Space Center», aggiunge Bérend. «I nostri risultati aprono anche la strada a un altro primato europeo: una soluzione di lancio affidabile ed economica su misura per le esigenze del settore dei piccoli satelliti».

Parole chiave

ALTAIR, sistema di lancio aereo, piccoli satelliti, satelliti, ONERA, razzi, dimostratore EOLE, Agenzia spaziale europea

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione