Skip to main content

Gender Equality Academy

Article Category

Article available in the folowing languages:

Strumenti migliori per affrontare la disuguaglianza di genere all’interno del mondo accademico, della ricerca e dell’innovazione

Affrontare la disuguaglianza di genere all’interno dell’istruzione superiore e delle organizzazioni di ricerca e innovazione resta una sfida, in parte dovuta alla mancanza di formazione disponibile. Il progetto GE Academy, finanziato dall’UE, ha istituito con successo corsi su misura e attività di rafforzamento delle capacità che affrontano la parità di genere nella ricerca e nell’innovazione e la cui eredità continua a vivere attraverso un portale online.

Società

Nel corso degli ultimi decenni, il pensiero di genere e femminista ha costruito un corpo di ricerca significativo sulle questioni di genere, e sulle disuguaglianze di genere, sul posto di lavoro. Tuttavia, nonostante questi progressi, le conoscenze e l’accettazione di determinate questioni di genere faticano a penetrare molte tradizionali discipline accademiche. Inoltre, nonostante si sia assistito a un incremento della formazione e del rafforzamento delle capacità di genere nella ricerca nel corso dell’ultimo decennio, alcune regioni, quali l’Europa centrale e orientale, non hanno allo stesso modo goduto di programmi di formazione. Con bilanci limitati e una serie di altre priorità, molte organizzazione di ricerca continuano ad avere difficoltà nell’investire le proprie risorse a favore della formazione sulla parità di genere. Vi è inoltre il rischio che le organizzazioni di ricerca e innovazione assumano impegni di formazione «simbolici» e una tantum in tal senso, invece di mirare al conseguimento di un cambiamento strutturale.

Rafforzare la capacità in materia di parità di genere nella ricerca e nell’innovazione

Per affrontare queste sfide, il progetto GE Academy (Gender Equality Academy) ha sviluppato e attuato un programma di rafforzamento delle capacità sulla parità di genere all’interno della ricerca, dell’innovazione e dell’istruzione superiore. «Il progetto si proponeva di incrementare le competenze di coloro che adottano misure di parità di genere nei loro istituti, quali dirigenti, amministratori, responsabili delle risorse umane e personale accademico», spiega Vicky Moumtzi, coordinatrice del progetto GE Academy e direttrice operativa presso ViLabs, in Grecia. «Abbiamo inoltre cercato di approfondire la competenza dei ricercatori interessati alla dimensione di genere del proprio lavoro.» Ciò è stato conseguito attraverso la progettazione, l’esecuzione di test pilota e l’istituzione di un ampio insieme di materiali di formazione sull’uguaglianza di genere nel cambiamento a livello di ricerca e istituzioni. Tra gli argomenti di formazione figuravano: pregiudizi di genere nell’assunzione, nella promozione e nella gestione della carriera; integrazione della dimensione di genere nei contenuti dei programmi di studio e dell’insegnamento in diversi ambiti tecnologici e scientifici; nonché sviluppo e attuazione di piani per la parità di genere. Questi ultimi sono di particolare rilevanza data l’introduzione di un criterio di ammissibilità all’interno di Orizzonte Europa che richiede a tutti gli istituti di istruzione superiore, alle organizzazione di ricerca e agli enti pubblici degli Stati membri e dei paesi associati che presentano domanda di avere un piano per la parità di genere in vigore. Il programma, che si è protratto fino a dicembre 2021, includeva formazioni in presenza, scuole estive, workshop interattivi, webinar e sessioni di formazione per formatori, sia online che offline. Nell’estate 2021 il Politecnico di Dublino, in Irlanda, ha ospitato una scuola estiva sui piani per la parità di genere e sulla sfida dell’intersezionalità. I materiali e i corsi sono stati resi liberamente disponibili agli istituti e ai ricercatori attraverso il sito web. «Il nostro programma ha affrontato l’ampio spettro degli argomenti che si occupano dell’“integrazione” delle competenze di genere in diversi settori disciplinari e campi scientifici», aggiunge Moumtzi. «Abbiamo inoltre considerato l’intersezionalità, che si riferisce al sistema complesso e interconnesso di disuguaglianze e differenze in cui sono incorporati gli individui.»

Una preziosa risorsa di formazione

Un retaggio chiave del progetto è costituito dal sito web di GE Academy che, dal completamento del progetto, continua a fornire un punto di accesso unico per consultare tutte le risorse del progetto. «Tutte le attività e i materiali di formazione passati, nonché risorse più aggiornate che possono contribuire al processo di progettazione della formazione, sono accessibili attraverso il sito web», afferma Moumtzi. «Stiamo inoltre analizzando la possibilità di ospitare workshop per sessioni di formazione attraverso la piattaforma di GE Academy. Diverse organizzazioni partner sono per di più interessate nel fornire formazioni basate sulla domanda.» È inoltre disponibile il database dei formatori, contenente tutti gli esperti in materia di genere che sono stati coinvolti durante tutta la fase di attuazione del progetto GE Academy. È anche presente una piattaforma aperta collaborativa e distribuita, accessibile attraverso il sito web, in cui gli utenti possono consultare gratuitamente i corsi sulla parità di genere relativi alla ricerca e all’istruzione superiore. Il progetto GE Academy ha prodotto due documenti programmatici che attingono alle esperienze e alle lezioni apprese nel corso del progetto. Il primo si concentra sulle future sfide relative al rafforzamento delle capacità e si propone di sostenere gli sforzi di armonizzazione dei piani per la parità di genere nel nuovo quadro dello Spazio europeo della ricerca. Il secondo contiene orientamenti per quadri nazionali coerenti sulla parità di genere nella ricerca e nell’innovazione. Entrambi i documenti sono ora disponibili sul sito web del progetto.

Parole chiave

GE Academy, genere, femminista, parità, intersezionalità, rafforzamento delle capacità, formazione, ricerca e innovazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione