CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Article available in the following languages:

Aggiornamento su LAMPAS: elettrodomestici senza macchia grazie alla tecnologia laser

Il progetto LAMPAS, che si è concluso nel 2022, ha fornito il primo sistema poligonale ad alta velocità del suo genere in grado di produrre superfici a testurizzazione laser ad alto rendimento. Ripercorriamo le innovazioni tecnologiche che consentono all’industria europea di fabbricare una vasta gamma di superfici funzionali.

Tecnologie industriali icon Tecnologie industriali

Le superfici dotate di caratteristiche topografiche controllate possono dotare i prodotti di funzioni speciali, tra cui proprietà antibatteriche e autopulenti, riduzione dell’attrito, sicurezza ottica ed effetti decorativi. Queste capacità sono legate alle topografie multiscala, con dimensioni che vanno dall’intervallo dei micrometri a quello dei nanometri. Occorre fabbricare in massa questi prodotti in un modo efficiente in termini di costi ed è inoltre necessario soddisfare la crescente domanda di prodotti in grado di offrire nuove prestazioni superficiali a un costo accessibile. Lo sviluppo di sorgenti di laser ultracorti ad alta potenza e l’adozione di nuovi concetti ottici per un rapido trattamento dei materiali che esercitino un impatto termico minimo sul pezzo da lavorare permetteranno di affrontare queste problematiche. Il progetto LAMPAS, finanziato dall’UE, ha contribuito significativamente allo sviluppo di una nuova tecnica di fabbricazione innovativa che permette di migliorare le prestazioni, la funzionalità e la sostenibilità di un’ampia gamma di prodotti. Così facendo, il progetto è riuscito a superare lo stadio dell’arte in numerose discipline. Per esempio, i partner di LAMPAS hanno riunito in un unico sistema molti componenti mai prodotti in precedenza: tra questi, un laser a impulsi ultracorti ad alta potenza (1,5 kW), un concetto di scanner poligonale unico che implementa la tecnologia delle matrici di interferenza del laser diretto e diversi sistemi di monitoraggio sinora mai implementati. «L’obiettivo di utilizzare laser con una potenza così alta non è semplice da raggiungere», commenta il coordinatore del progetto, il prof. Andrés Lasagni del Politecnico di Dresda, in Germania. «Abbiamo ottenuto un grande risultato.» Esistono numerosi prodotti in cui sono necessarie funzioni superficiali speciali. LAMPAS ha concentrato l’attenzione sugli elettrodomestici che richiedono finiture anti-impronta, decorative e facili da pulire. Ad esempio, le resistenze termiche che vengono impiegate per riscaldare l’acqua nelle lavastoviglie hanno messo in mostra un accumulo di minerali inferiore in seguito al trattamento laser, mentre anche le finiture decorative su grandi superfici sono state implementate con successo. Le proprietà per la facilità della pulizia sono state applicate efficacemente alle parti metalliche utilizzabili in forni, frigoriferi e vari elettrodomestici di altro tipo. «Senza i finanziamenti stanziati dall’UE non sarebbe stato possibile sviluppare un’unità di lavorazione laser così complessa, dato che risultavano necessarie le competenze di numerose imprese e istituzioni di ricerca situate in diversi paesi europei», spiega il prof. Lasagni, che conclude: «Gli altri meccanismi di finanziamento si limitano solitamente ai partner provenienti da un unico paese, oppure da un numero molto ridotto di nazioni.»

Parole chiave

LAMPAS, laser, laser a impulsi ultracorti, laser ultracorto, poligono, superficie, elettrodomestico