Skip to main content

Catenary Interface Monitoring Coherent sensing technology for electrical railway infrastructure and rolling stock for interoperable cross boundary transportation

Article Category

Article available in the folowing languages:

Sensori super per un sistema ferroviario super

I sistemi ferroviari in Europa aumentano le attività di cooperazione. I nuovi sensori adattati alle reti ferroviarie possono migliorare la sicurezza e aumentare il montoraggio al fine di raggiungere l'interoperabilità ferroviaria.

Cambiamento climatico e Ambiente

Con l'unirsi dei Paesi europei, i sistemi di trasporto ferroviario si trasformano lentamente ma inesorabilmente in una super-rete. Benché le sfide come gli standard di interoperabilità e tecnici ritardino il consolidamento del sistema, si stanno compiendo progressi su molti fronti. Il progetto Catiemon ("Catenary Interface Monitoring Coherent sensing technology for electrical railway infrastructure and rolling stock for interoperable cross boundary transportation") ha facilitato la cooperazione ferroviaria e l'interoperabilità in tutta l'UE. Ha inoltre contribuito a razionalizzare il costo del sistema ferroviario dell'UE. Catiemon ha delineato le sfide che devono essere superate per raggiungere questo obiettivo straordinario, sviluppando indicatori chiave sulle prestazioni per monitorare le normative e gli standard del settore. Ha lavorato a uno strumento di monitoraggio per le linee aeree di contatto per misurare la forza verticale di contatto e la forza di attrito tra la parte superiore del vagone e le linee aeree. Il progetto ha lavorato alla tecnologia dei sensori che facilita gli strumenti di controllo ferroviario. La sfida consisteva nel garantire che le strisce di carbonio incollate ai sensori in fibra ottica fossero in grado di rilevare come l'apparecchiatura simile ad antenne stabilisca il contatto con le linee aeree ad alta velocità. Una tale tecnologia può aiutare a differenziare tra punti di contatto verticale (dall'alto) o punti di contatto orizzontali (dalla parte anteriore). Inoltre permette agli ispettori della manutenzione di individuare le irregolarità nel contatto e nel tempo. Il progetto ha studiato e testato la tecnologia in condizioni reali, adattando i risultati che avrebbero contribuito a migliorare il monitoraggio del trasporto ferroviario in tutta Europa, e fare avanzare l'interoperabilità. Il suo lavoro ha portato a nuovi tipi di sensori elettromagnetici in fibra ottica per l'industria ferroviaria basati su una tecnologia nota come reticolo di Bragg in fibra (FBG). Questi sensori sono già stati installati sulle linee ferroviarie e sono in grado di sopportare le alte tensioni dei sistemi ferroviari, nonché le dure condizioni esterne. Questa nuova tecnologia e altri nuovi dispositivi sviluppati nell'ambito di Catiemon (chiamati interrogatori) suscitano molte speranze per la promozione dell'unità dei sistemi ferroviari, per il miglioramento della gestione delle ferrovie e per migliorare la sicurezza.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione