Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Fornitura di servizi di telecomunicazioni

La Commissione europea ha recentemente pubblicato un invito agli enti aggiudicatori del settore delle telecomunicazioni a renderle noti quali servizi di telecomunicazioni considerano esclusi dal campo d'applicazione della direttiva 93/38/CEE che coordina le procedure di appalt...
La Commissione europea ha recentemente pubblicato un invito agli enti aggiudicatori del settore delle telecomunicazioni a renderle noti quali servizi di telecomunicazioni considerano esclusi dal campo d'applicazione della direttiva 93/38/CEE che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, dei trasporti e delle telecomunicazioni. La legislazione prevede l'esenzione di alcuni enti per il fatto che altri sono liberi di offrire gli stessi servizi nella stessa area geografica e a condizioni sostanzialmente identiche.

Gli enti aggiudicatori sono pertanto invitati a fornire alla Commissione tutti gli elementi specifici, relativi in particolare alle caratteristiche dei servizi interessati, all'esistenza di servizi sostitutivi, alle condizioni di mercato, e sono invitati a precisare i dati a sostegno della loro dichiarazione ai sensi di detto articolo. A titolo d'esempio, sarebbe auspicabile disporre di informazioni pertinenti sulle grandi categorie di servizi di telecomunicazioni interessate e sul numero di concorrenti che offrono o possono offrire i servizi di cui trattasi.

La Commissione analizzerà le risposte degli operatori tenendo in considerazione fattori quali i progressi realizzati dagli Stati membri nell'attuare un quadro legislativo che sostenga la piena liberalizzazione dei mercati delle telecomunicazioni e il gioco della concorrenza nella fornitura di tali servizi. La Commissione pubblicherà a titolo di informazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee l'elenco dei servizi che essa considera esclusi dalla legislazione.