Skip to main content

iLifebuoy - saving human lives without endangering the lives of savers

Descrizione del progetto

Salvare vite umane senza mettere a repentaglio i soccorritori

L’aumento di navi per la navigazione e lo svago ha fatto registrare un picco nelle cadute in mare di personale e passeggeri, portando ad annegamenti. La situazione, conosciuta anche come «uomo in mare», ha inoltre aumentato i rischi nelle operazioni di salvataggio in mare e fiumi. Il prodotto sviluppato, «iLifebuoy», è un salvagente robotizzato che riduce drasticamente i pericoli connessi alle tradizionali operazioni di salvataggio. Come i cani San Bernardo, iLifebuoy individua e raggiunge le persone in pericolo, fornendo un supporto sicuro. La novità del progetto non risiede in un dispositivo controllato da remoto, ma piuttosto in un rilevatore automatizzato che agisce attraverso i dati ricevuti da un input video. Stime modeste indicano una potenziale domanda di almeno 1,3 milioni di unità, con la conseguente creazione di numerosi nuovi posti di lavoro.

Invito a presentare proposte

H2020-EIC-SMEInst-2018-2020

Vedi altri progetti per questo bando

Bando secondario

H2020-SMEInst-2018-2020-1

Meccanismo di finanziamento

SME-1 - SME instrument phase 1

Coordinatore

MARINE PV TECHNOLOGIES LTD
Contribution nette de l'UE
€ 50 000,00
Indirizzo
501 Riddle Court 6 Billinghurst Way
SE10 0NS London
United Kingdom

Mostra sulla mappa

Regione
London Inner London — West Camden and City of London
Tipo di attività
Private for-profit entities (excluding Higher or Secondary Education Establishments)
Contributo di paesi terzi
€ 21 429,00