Skip to main content

Synaptic foundations of low level perception

Article Category

Article available in the folowing languages:

I meccanismi della percezione a basso livello

Senza il raggruppamento percettivo, il nostro sistema visivo avrebbe difficoltà a svolgere attività come il riconoscimento degli oggetti e la distinzione tra una figura e lo sfondo. I ricercatori finanziati dall’UE hanno studiato i meccanismi neurali che sono alla base di questa capacità.

Salute

Il raggruppamento percettivo indica il modo in cui la corteccia visiva del cervello raggruppa gli elementi di stimolo, formando un oggetto percepito tramite similarità, continuità, prossimità e chiusura. I meccanismi neurali coinvolti in questo processo, tuttavia, sono ancora poco conosciuti. Grazie al progetto BRAIN PERCEPTS (Synaptic foundations of low level perception), i ricercatori hanno applicato un approccio multi-scala volto a chiarire i meccanismi che si svolgono a livello delle sinapsi e degli assiemi cellulari, utilizzando l’elettrofisiologia intracellulare per studiare il ruolo della corteccia visiva nei mammiferi per la percezione delle forme e del movimento. Nella prima fase del progetto, i ricercatori hanno acquisito le competenze necessarie per eseguire le registrazioni intracellulari, hanno sviluppato il software necessario e hanno progettato l’intero protocollo sperimentale, la cui ottimizzazione è stata ottenuta grazie a uno studio pilota. Nel secondo anno, il team ha analizzato i dati dello studio pilota, iniziato a raccogliere i dati sperimentali e sviluppato il software per l’analisi dei dati. I risultati ottenuti hanno fatto nuova luce sul ruolo delle connessioni orizzontali della corteccia visiva primaria e sui meccanismi neurali implicati nel raggruppamento percettivo e nella percezione del movimento, un’attività rilevante in settori come le neuroscienze visive e dei sistemi, il controllo del movimento oculare e la psicologia. I risultati sono stati presentati in incontri scientifici nazionali e internazionali e due documenti sono attualmente in fase di preparazione. Il team BRAIN PERCEPTS ha inoltre partecipato a vari eventi pubblici e a convegni di alto livello con rappresentanti di settore e responsabili delle politiche. Tra le possibili applicazioni vi sono la riabilitazione basata sul training neurale, le protesi visive, la visione artificiale e la robotica. Per tradurre i risultati in progressi tecnologici e applicazioni cliniche, l’istituto di ricerca ospitante è attualmente coinvolto anche in altri progetti finanziati dall’UE, come BRAINSCALES e Human Brain Project.

Parole chiave

Percezione a basso livello, raggruppamento percettivo, corteccia visiva, sinaptico, percezione del movimento

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione

Progressi scientifici
Cambiamento climatico e Ambiente
Società
Salute

29 Novembre 2022