Skip to main content

Novel Amide Based Polymeric ionic Liquids: Potential Candidates for CO2 capture

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nuovi candidati per la cattura del carbonio

L’anidride carbonica (CO2) è uno dei principali gas a effetto serra e contribuisce in modo significativo al riscaldamento globale e al cambiamento climatico. I ricercatori hanno scoperto nuovi materiali che potrebbero essere usati nella cattura del carbonio.

Cambiamento climatico e Ambiente
Tecnologie industriali
Energia
Ricerca di base

A causa dei crescenti livelli di CO2 nell’atmosfera, il riscaldamento globale è una crisi imminente che deve essere affrontata immediatamente. Le esistenti strutture commerciali per la cattura della CO2 si basano sul procedimento della depurazione a umido che utilizza soluzioni acquose di alcanolammine. Questo procedimento è affetto da problemi quali corrosione, degradazione delle ammine e perdite di solvente. Pertanto, vi è un bisogno cruciale di nuovi materiali per una separazione efficiente della CO2. L’iniziativa NABPIL (Novel amide based polymeric ionic liquids: Potential candidates for CO2 capture), finanziata dall’UE, mirava a progettare, produrre, caratterizzare e testare una nuova classe di originali liquidi ionici basati sulla ammide per la cattura della CO2. L’obiettivo era quello di sviluppare nuovi materiali ionici che hanno un’elevata capacità di assorbimento della CO2 pur rimanendo efficienti in termini di costi. NABPIL ha studiato le capacità di assorbimento di nuovi materiali ionici in polvere. I ricercatori hanno usato un processo di adsorbimento poiché esso possiede un migliore potenziale per quanto riguarda il risparmio energetico se confrontato con i convenzionali processi con solvente. Il team di ricerca ha valutato i liquidi ionici polimerici adsorbenti per la cattura della CO2 e anche le prestazioni relative alla separazione. Essi hanno anche effettuato delle stime chimiche quantiche per misurare l’affinità dei polimeri ionici di ammide per la cattura della CO2. I ricercatori del progetto hanno scoperto che alcuni dei liquidi ionici nella fase di adsorbimento superavano i valori massimi riportati finora nella letteratura scientifica per tali materiali. NABPIL è stato in grado di sintetizzare questi liquidi ionici producendo dei monomeri ionici che sono stati poi sottoposti a polimerizzazione. Questo lavoro ha il potenziale di migliorare notevolmente i metodi di cattura e stoccaggio del carbonio e di contribuire a limitare il riscaldamento globale causato dai gas a effetto serra.

Parole chiave

Cattura carbonio, gas effetto serra, riscaldamento globale, cattura CO2, NABPIL, liquidi ionici

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione