Skip to main content

Disruptive process for the construction of railway transition zones, reducing drastically construction and maintenance costs

Article Category

Article available in the folowing languages:

Zeppe prodigiose per binari ferroviari più fluidi ed economici

Una società spagnola di infrastrutture per il progetto europeo DIGITALIA 2 ha sviluppato un componente per linee ferroviarie che riduce i costi di costruzione e manutenzione.

Trasporti e Mobilità

Una società di infrastrutture con sede sulla costa orientale della Spagna ha sviluppato un componente ferroviario che riduce notevolmente i costi di installazione e manutenzione e rende più agevole il viaggio dei passeggeri. Grazie al progetto DIGITALIA 2, TORRESCAMARA offre ora le sue zeppe di transizione in calcestruzzo nelle gare d’appalto per la costruzione e la manutenzione di binari ad alta velocità e convenzionali nel proprio paese e all’estero. «Le gare d’appalto da milioni di euro vengono aggiudicate per differenze tra le offerte anche al di sotto dell’1 %, per cui è essenziale disporre di strumenti che rendano l’azienda più competitiva», ha dichiarato José Luis Pérez, coordinatore tecnico di DIGITALIA 2. Le zeppe sono componenti che possono essere installati su tratti ferroviari dove un treno passa da un’area di terrapieno a un ponte, una galleria o un viadotto, causando una brusca variazione dei carichi dinamici. Senza una zeppa il binario si danneggerebbe a causa dello spostamento del treno tra le diverse sezioni. Le tradizionali «zeppe di transizione», come vengono chiamate, utilizzano materiali granulari spesso trattati con cemento e, sebbene possano essere scelte tra diversi tipi in catalogo, in alcuni casi impiegano mesi per la produzione e l’installazione. «I materiali granulari hanno requisiti specifici che spesso rendono la soluzione costosa e inadeguata dal punto di vista ambientale», ha affermato Pérez. «La qualità della soluzione, a causa della variabilità dei materiali, è difficile da controllare». Le nuove zeppe, sviluppate per la prima volta nel progetto DIGITALIA e perfezionate in DIGITALIA 2, sono invece semplici elementi prefabbricati in calcestruzzo, che possono essere prodotti da qualsiasi produttore e standardizzati per l’area necessaria. «L’installazione richiede solo poche ore e consente di ridurre drasticamente i costi di manutenzione in queste aree», ha dichiarato Pérez. Sogno di manutenzione La riduzione dei costi nelle zone di transizione è particolarmente interessante per gli operatori ferroviari, poiché attualmente rappresentano il 10 % delle spese di manutenzione dell’UE, nonostante rappresentino solo il 2,8 % della lunghezza dei binari, ovvero un costo di 471 milioni di euro all’anno. Secondo le stime di TORRESCAMARA, i direttori dei lavori potrebbero risparmiare fino al 2 % dei costi di costruzione e il 10 % dei costi di manutenzione delle linee ferroviarie. Il progetto ha proseguito la ricerca e lo sviluppo avviati nel precedente progetto DIGITALIA: migliorare la progettazione delle zeppe attraverso la creazione di nuovi software e dimostrare le loro prestazioni agli operatori ferroviari, alle imprese di costruzione e agli ingegneri ferroviari. Gli sviluppatori sperano che, alla fine, le zeppe saranno incluse nelle specifiche dei proprietari dell’infrastruttura ferroviaria e dichiarano che prenderanno in considerazione la possibilità di rilasciare la licenza della soluzione ad altri produttori. Il business plan di TORRESCAMARA è quello di offrire zeppe quando parteciperà a gare d’appalto per concessioni di progettazione, costruzione o gestione delle linee in modo da poter entrare in nuovi mercati. I progetti esistenti comprendono due tratte della linea ferroviaria ad alta velocità in Spagna, da Madrid alla Galizia e da Valladolid a Burgos, e il deposito di Madinah sulla linea ad alta velocità Haramain in Arabia Saudita. Ha inoltre partecipato a gare d’appalto per concessioni in Perù, Colombia e Uruguay. Se le sue zeppe sono incluse nelle specifiche internazionali o se si aggiudica il suo primo grande contratto per la loro installazione su una linea ferroviaria, attraendo operatori dall’estero, TORRESCAMARA avrebbe la possibilità di aumentare i ricavi di circa 20-25 milioni di euro all’anno. Secondo un rapporto di ricerca di Oxford Economics and PwC, i finanziamenti dell’UE hanno aiutato a prepararsi a sfruttare un mercato delle infrastrutture di trasporto in crescita, per un valore di 838 miliardi di euro di investimenti nel 2014 e che dovrebbe raggiungere i 1 395 miliardi di euro entro il 2025. Si prevede che il trasporto ferroviario aumenti di oltre il 60 %.

Parole chiave

DIGITALIA 2, zeppe di transizione, infrastrutture di trasporto, binari ferroviari, concessioni

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione