Skip to main content

Augmented Reality Assisted Farmer's Intelligence Toolkit

Article Category

Article available in the folowing languages:

La realtà aumentata contribuisce a migliorare la produttività agricola

Usando i dati intelligenti e la realtà aumentata il progetto FIT, finanziato dall’UE, sta dotando gli agricoltori di un processo di gestione delle coltivazioni ottimizzato, in grado di massimizzare gli investimenti e la produttività.

Economia digitale
Alimenti e Risorse naturali

Si prevede che entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà i 9,6 miliardi: un numero enorme di persone da sfamare. Molta della pressione per soddisfare questa crescente domanda di cibo ricade sugli agricoltori, che stanno già lottando con i cambiamenti climatici e con condizioni meteorologiche estreme. Per superare queste sfide ed essere in grado di soddisfare i fabbisogni di produzione del futuro, gli agricoltori devono sfruttare i dati e la tecnologia in grado di raccogliere e interpretare i dati per loro. Per questo è in corso il progetto FIT, al fine di sviluppare nuove tecnologie guidate dai dati, personalizzate appositamente per la gestione agricola. «FIT sta portando l’interazione tra gli agricoltori, i loro campi e la tecnologia a un livello completamente nuovo», afferma Pedro Branco, coordinatore del progetto FIT. «Fornendo dati intelligenti attraverso un display per la realtà aumentata, forniremo agli agricoltori un processo di gestione delle coltivazioni più efficace, che massimizzerà investimenti e profitti riducendo al contempo costi e perdite».

Fornire dati intelligenti attraverso la realtà aumentata

Il cuore del progetto è costituito dal sistema FIT, in via di sviluppo da parte del fornitore di tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni (TIC) Nexlys Lda., partner principale del progetto. «Fornendo dati intelligenti attraverso un display per la realtà aumentata, FIT consentirà agli agricoltori di interagire con le risorse operative», spiega Branco. «Si arriverà a questo grazie al collegamento e allo scambio di dati con i sottosistemi tecnologici esistenti, quali gli impianti di irrigazione, i droni nonché i macchinari sul campo, robotizzati e non, attraverso l’Internet delle cose». Secondo Branco, Nexlys ha concepito la serie di strumenti per supportare gli agricoltori nelle loro operazioni quotidiane e parallelamente la finalità del progetto è stata quella di valutarne l’effettiva capacità di supporto. «Nel corso della valutazione di fattibilità, i ricercatori del progetto hanno definito le nicchie di mercato e le esigenze del consumatore, esaminato la legislazione pertinente e gli aspetti etici, oltre a identificare e attenuare le possibili barriere alla commercializzazione», afferma Branco. «Ma soprattutto, abbiamo stabilito che la fattibilità tecnica di FIT e il modo in cui verrà commercializzato potranno aiutare a superare alcune delle sfide economiche e sociali affrontate oggi dagli agricoltori».

Verso la commercializzazione

Sebbene sia troppo presto per parlare dei risultati nel dettaglio, Branco è in grado di confermare che il progetto ha definito chiaramente una strategia di sviluppo e una tabella di marcia per la commercializzazione. «Questa valutazione conferma che FIT, una volta disponibile sul mercato, svolgerà un ruolo importante nel porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare l’alimentazione e promuovere l’agricoltura sostenibile, il tutto riducendo i costi di produzione e l’utilizzo di risorse ambientali», aggiunge Branco. La previsione è che entro 5 anni dalla commercializzazione di FIT, si assisterà a una redditività dell’investimento pari al 207 % e alla creazione di oltre 60 nuovi posti di lavoro. Il progetto è attualmente alla prime fasi di una campagna di test di medie dimensioni che coinvolge agricoltori in Portogallo e in Spagna, tra i quali un produttore di mandorle leader a livello globale.

Parole chiave

FIT, realtà aumentata, dati intelligenti, agricoltori, cambiamenti climatici, Nexlys, Internet delle cose, sicurezza alimentare, agricoltura

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione