Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Maggiore facilità di trasmissione delle informazioni endoscopiche grazie alle telecomunicazioni

I medici devono poter contare sul meglio in fatto di prestazioni, qualità e sicurezza delle tecnologie impiegate, soprattutto nello scambio delle informazioni endoscopiche. Tuttavia, a causa della vasta gamma di stazioni di lavoro esistenti sul mercato, le informazioni raccolte appaiono in formati diversi e, pertanto, sono difficili da trasferire. Per tentare di risolvere il problema, è stato sviluppato "DICOM Explorer", un software in grado di trasferire informazioni testuali e immagini endoscopiche, garantendo la massima confidenzialità, coerenza e qualità dei dati.

Salute

L'endoscopia è il metodo diagnostico più diffuso per l'individuazione di numerose malattie, come ad esempio i disturbi dell'apparato digerente. La gastroscopia viene attualmente effettuata mediante strumenti elettronici dotati di una telecamera CCD (Dispositivo ad accoppiamento di carica) posizionata all'estremità dell'endoscopio, una sorta di prolungamento dell'occhio del medico all'interno del corpo umano. Le immagini raccolte vengono visualizzate su un monitor, a partire dal quale il medico controlla lo svolgimento dell'esame. Poiché la maggior parte delle stazioni di lavoro endoscopiche convenzionalmente impiegate sono dotate di un computer, il medico può memorizzare le immagini rilevate durante la procedura diagnostica. Fino ad oggi, la varietà delle stazioni di lavoro utilizzate impediva il trasferimento dei dati endoscopici raccolti, operazione utile non solo per la comunità medico-scientifica, ma anche per il paziente stesso. Partendo da questo presupposto, è stato sviluppato "DICOM Explorer" un software che offre un formato standard per lo scambio delle informazioni, compatibile con tutti i sistemi esistenti. Ideato principalmente per facilitare il compito dei medici, DICOM Explorer utilizza delle etichette per contrassegnare le immagini e le relative informazioni testuali. Le informazioni possono essere trasferite mediante un protocollo TCP/IP ad una banca dati, dove vengono archiviate sotto forma di oggetto in formato DICOM standardizzato, leggibile da qualsiasi stazione di lavoro. L'architettura del software consente una piena adattabilità del sistema alle esigenze dell'utente. Inoltre, è possibile aggiungere diversi campi di dati accanto a quello obbligatorio della descrizione testuale. Questo nuovo sistema è vantaggioso per tutti. Grazie ad esso, la comunità medica potrà scambiare informazioni provenienti da diverse postazioni di lavoro, rafforzando così il sostegno alle proprie decisioni in merito alle terapie da adottare e migliorando, di conseguenza, la gestione delle patologie. Per il paziente, ciò si tradurrà in un miglior trattamento, grazie alla maggiore accuratezza delle decisioni frutto della comunicazione fra specialisti, e in un miglior follow up, evitando l'inutile ripetizione degli esami diagnostici. La maggiore rapidità di decisione del trattamento da adottare e un migliore monitoraggio del paziente, si tradurrà, in ultima istanza, in una significativa riduzione del costo complessivo dell'assistenza sanitaria.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione