Skip to main content

MODEL SYSTEMS, IN VITRO AND IN VIVO, FOR PREDICTING THE BIOAVAILABILITY OF LIPID SOLUBLE COMPONENTS OF FOOD

Article Category

Article available in the folowing languages:

Progressi nello studio delle vitamine liposolubili

I lipidi sono parte integrante della nostra catena alimentare. Per produrre nutrienti, molte sostanze, come ad esempio le vitamine lipofile, devono dissolversi nei grassi. Al fine di prevedere la bioaccessibilità di questi composti lipofili contenuti negli alimenti o nei farmaci, un gruppo di ricercatori ha sviluppato un modello controllato da elaboratore atto a simulare i meccanismi altamente complessi implicati nella cinetica delle sostanze liposolubili.

Salute

Le vitamine sono composti organici necessari per numerose funzioni all'interno dell'organismo umano. Sebbene dotate di un'ampia gamma di proprietà, generalmente le vitamine non possono essere sintetizzate dalle cellule e, pertanto, devono essere introdotte nell'organismo attraverso l'alimentazione. Esistono due tipi di vitamine: idrosolubili o liposolubili. Di queste ultime fanno parte le vitamine A, D, E e K che svolgono un ruolo importante nella crescita e differenziazione dei geni e degli organi. Tuttavia, anche le vitamine liposolubili sono fondamentali: una carenza di queste sostanze può causare gravi malattie come l'anemia e la cecità e perfino condizioni estremamente pericolose come la carcinogenesi. La società olandese TNO ha sviluppato un nuovo sistema di modellizzazione controllato da elaboratore in grado di simulare i percorsi delle vitamine liposolubili nel tratto gastrointestinale. Questo sistema, convalidato a fronte di dati in vivo, è riuscito a prevedere con successo la bioaccessibilità delle vitamine liposolubili contenute nelle verdure. L'obiettivo finale del progetto è quello di ampliare lo spettro della ricerca al fine di comprendere tutte le sostanze liposolubili contenute nel cibo o nei farmaci. L'assunzione di alimenti nutrienti è un requisito importante per una vita sana. Per completare l'apporto alimentare di sostanze nutritive è possibile assumere degli integratori vitaminici. Lo studio della disponibilità e dell'assorbimento delle sostanze nutritive negli alimenti contribuirà notevolmente al lavoro dei dietologi e dei medici, consentendo loro di elaborare regimi dietetici ancor più bilanciati per i propri pazienti, fattore di cruciale importanza soprattutto in particolari condizioni, come nel caso dell'obesità. Queste ricerche, inoltre, aiuteranno le industrie farmaceutiche a sviluppare nuovi integratori alimentari per rafforzare il nostro organismo.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione