Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Rapida valutazione dei danni subiti dalle infrastrutture colpite da terremoto

Grazie ad una serie di rivoluzionarie ricerche, un gruppo di scienziati greci ed italiani ha messo a punto un metodo che consente di valutare in tempo reale la deformazione di una galleria durante un terremoto e di determinare la gamma di magnitudo delle scosse successive che la galleria è in grado di sopportare.

Tecnologie industriali

Un consorzio composto da ingegneri, ricercatori ed esperti in campo industriale, provenienti dalla Grecia e dall'Italia, ha sviluppato un pacchetto integrato che consente di monitorare la deformazione di una galleria durante un evento sismico. Il sistema si basa su sensori in fibra ottica distribuiti che inviano all'utilizzatore finale misure in tempo reale, durante il terremoto, delle deformazioni sopravvenute nei punti nevralgici della galleria (rivestimento e binari). Il pacchetto integrato comprende anche un software di sostegno alle decisioni (DSS), in grado di elaborare le misure ottenute attraverso il sistema di monitoraggio e di valutare di conseguenza la capacità del rivestimento della galleria di resistere alle scosse successive. Il sistema DSS include un modulo di funzionalità, ideato per inviare un segnale d'allarme nel caso in cui la deformazione della galleria o dei binari causata dal sisma o dalle scosse successive sia tale da comportare un rischio di deragliamento del treno o di caduta di frammenti di cemento. Il sistema di sostegno alle decisioni comprende anche un modulo di stabilità sismica in grado di esaminare la capacità dissipativa inutilizzata della struttura della galleria. Tale modulo si avvale delle informazioni raccolte per valutare la capacità del tunnel di resistere alle scosse successive al terremoto. Gli strumenti per il monitoraggio della deformazione messi a punto dal gruppo di specialisti, sono in grado di funzionare ad una frequenza di circa 75 Hz e di fornire un resoconto dettagliato delle deformazioni che avvengono durante il terremoto. In seguito, sulla base di tali rilevazioni, una nuova teoria che utilizza l'energia per valutare i danni subiti dalle strutture in cemento a seguito di un terremoto, determina la capacità della galleria di resistere alle scosse successive. Questa comprovata teoria è una delle metodologie impiegate dal modulo di stabilità sismica del DSS. Attualmente, il consorzio auspica di trovare risorse finanziarie, nonché un sostegno alla ricerca e sviluppo. La possibilità di applicare la nuova teoria alle strutture in acciaio rappresenta uno dei potenziali ambiti di approfondimento della ricerca. L'applicazione commerciale di tale innovazione si rivelerà particolarmente preziosa per le infrastrutture sociali e di pronto intervento. Grazie alla capacità di questo pacchetto integrato, di monitorare e valutare le condizioni presenti (e future) delle gallerie e dei binari durante calamità naturali di questo tipo, i governi e gli addetti alla sicurezza potranno stabilire se le condizioni delle infrastrutture sono tali da permettere l'invio in assoluta sicurezza di materiale e di personale di pronto intervento.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione