Skip to main content

Cathodic protection system for reinforced concrete structures

Article Category

Article available in the folowing languages:

Strutture in cemento più durature

Il cemento armato è ampiamente utilizzato sia nell'edilizia residenziale che industriale. Tuttavia, spesso la corrosione dell'armatura d'acciaio fa sì che il cemento si scheggi o che al suo interno si formino delle crepe. Questo genere di danni, oltre a richiedere costosi interventi di riparazione, diminuisce l'integrità strutturale dell'edificio. Al fine di eliminare la necessità di costante manutenzione ed aumentare la longevità delle strutture è stato sviluppato un nuovo sistema di protezione catodica destinato all'industria edile, basato sull'impiego di anodi sostituibili e vantaggiosi sotto il profilo economico.

Tecnologie industriali

Il cemento armato è esposto ad una serie di fattori corrosivi, quali l'acqua, l'ossigeno e i cloruri, in grado di danneggiare l'armatura d'acciaio. Una volta intaccato dalla corrosione, l'acciaio si espande, provocando la formazione di crepe e di schegge nel cemento. Una delle tecniche utilizzate per combattere questo fenomeno è quella della protezione catodica (PC). I sistemi di protezione catodica si avvalgono di metodi elettrochimici per minimizzare e controllare la corrosione. Gli elementi chiave di questi sistemi sono gli anodi, ovvero i terminali, o elettrodi, tramite i quali gli elettroni abbandonano il sistema. Tuttavia, nonostante gli svariati vantaggi offerti, i sistemi PC non sono molto diffusi nel settore edile, poiché gli anodi tradizionali sono costosi e di difficile installazione e manutenzione. Per ovviare a questo problema, un consorzio di esperti danesi, norvegesi e irlandesi ha creato un innovativo sistema di protezione catodica, che offre caratteristiche pratiche ed economicamente vantaggiose. Poco costoso da installare e facile da sostituire in strutture di cemento sia vecchie che nuove, questo sistema si avvale di un'innovativa alimentazione a impulsi che consente di ridurre notevolmente il numero di anodi necessari all'interno di una struttura cementizia. Il consorzio ha inoltre progettato un nuovo tipo di anodo rimovibile e sostituibile, collocato all'interno di tasche di una nuova struttura in cemento. Gli anodi sono integrati al cemento mediante un gel a conduzione ionica, non tossico e resistente agli acidi. Il consorzio auspica che questo nuovo sistema di protezione catodica e i relativi anodi siano in grado di rivoluzionare l'industria edile e di migliorare i metodi di costruzione basati sul cemento armato.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione