Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Comprendere gli elettori euroscettici

Studiare il successo dei partiti politici euroscettici nell’Europa centrale e orientale (central and eastern Europe, CEE) – dalla percezione dell’integrazione europea al crescente euroscetticismo – favorirà uno sviluppo migliore dell’UE.

Tecnologie industriali

Esistono differenze di atteggiamento sistematiche ma inspiegate tra i pubblici di massa nei paesi CEE e dell’europa orientale. Il progetto DEVBCEEC (Determinants of Eurosceptical voting behavior in CEE countries and party responses), finanziato dall’UE, è partito dal presupposto che il successo dell’etichetta di euroscettico nella politica dei partiti CEE potrebbe non essere determinato soltanto da sentimenti anti UE. Potrebbe essere una risposta alla convergenza dei partiti tradizionali e alla percezione di una diffusa corruzione tra le elite nazionali. Con queste premesse, il progetto ha condotto uno studio quantitativo transnazionale per rendere operativo e testare empiricamente queste considerazioni utilizzando dati a livello di paese e a livello individuale della regione. Le informazioni generate hanno fornito un’opportunità di osservare sufficienti variazioni nel tipo e nella forza dei partiti di protesta. Per lo svolgimento di un sondaggio sul campo sono stati scelti tre paesi: Ungheria, Polonia e Slovacchia. I membri del progetto hanno scritto studi di casi dettagliati per ogni paese, fornendo informazioni di base sullo sviluppo economico generale, demograficia della popolazione, caratteristiche istituzionali e sviluppo dei sistemi di partiti nazionali. Questo ha permesso di identificare i fattori che potrebbero influenzare il comportamento dei partiti politici. Lo sviluppo di una cronologia dettagliata dalle prime elezioni libere fino al giorno d’oggi ha aiutato i ricercatori a prendere in considerazione i possibili effetti di specifici eventi sul comportamento dei partiti politici. Le risultanze dei casi di studio per ciascun paese costituiscono il contributo del progetto al piano di un libro Routledge Publishing Consortium con il titolo provvisorio “Prospects on East Central Europe in the 21st Century”. Una borsa di studio successiva e aggiuntiva è stata sviluppata e presentata a un’agenzia per la raccolta fondi austriaca nella prospettiva di espandere la portata del sondaggio. I risultati del progetto promettono di contribuire a una migliore comprensione del successo dei partiti euroscettici in un’Europa in espansione. L’analisi dei dati dell’indagine sull’Euroscetticismo e sull’impatto della crisi finanziaria sul comportamento degli elettori è ancora in corso. Dal 2013 sono state organizzate otto presentazioni su invito a conferenze, tre delle quali sono state completate quest’anno, tra cui la Mid-West Political Science Association, a Chicago (2 articoli), e il Council of European Studies Association Meeting, a Parigi. Gli articoli presentati alle conferenze vengono convertiti per la pubblicazione; due sono stati presentati ultimamente per la revisione.

Parole chiave

Euroscettici, comportamento elettorale, politica dei partiti, corruzione, partiti politici

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione