Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Misure dell'UE per ridurre le emissioni di anidride carbonica prodotta dal settore dei trasporti

La Commissione europea ha pubblicato una prima valutazione dei suoi piani di riduzione delle emissioni di anidride carbonica prodotta dal settore dei trasporti, in linea con l'accordo di Kyoto, nel contesto dell'Assemblea quadro delle Nazioni Unite sul cambiamento di clima. L...

La Commissione europea ha pubblicato una prima valutazione dei suoi piani di riduzione delle emissioni di anidride carbonica prodotta dal settore dei trasporti, in linea con l'accordo di Kyoto, nel contesto dell'Assemblea quadro delle Nazioni Unite sul cambiamento di clima. Le misure proposte mirano a dimezzare la crescita delle emissioni di CO2 entro il 2010 e comporterebbero: - azione sull'economia di carburante delle vetture destinate al trasporto di passeggeri: miglioramento tecnico del consumo di carburante, sostenuto dalla scelta dei consumatori di veicoli a basso consumo, al fine di raggiungere una media di emissioni di CO2 di 120 g/km, al più tardi entro il 2010, per tutte le vetture; - la Commissione sta inoltre negoziando un accordo con l'Associazione europea dei fabbricanti di automobili, che ha presentato una proposta di accordo mirante a raggiungere un valore di emissioni di CO2 di 140 g/km a partire dal 2008; - tariffe eque ed efficaci potrebbero ridurre le emissioni di CO2 dell'11,5% e comportare costi di trasporto a livello di utilizzatore, ad esempio pedaggi; - completamento del mercato interno dei trasporti ferroviari, rimodernamento del settore ferroviario al fine di offrire un'alternativa sicura, efficiente ed affidabile ai trasporti di merci su strada; - sistemi di trasporto intermodali comportanti una migliore integrazione delle varie modalità di trasporto, sia di merci sia di passeggeri. Altre misure di politica già proposte dalla Commissione o attualmente in fase di preparazione, includono una migliore logistica, la promozione del trasporto marittimo a breve distanza, il miglioramento della gestione del traffico aereo nell'aviazione civile, misure fiscali e valutazione ambientale strategica dell'infrastruttura dei trasporti. La Commissione presenterà le sue proposte ai Ministri dell'ambiente e dei trasporti dell'UE, e spera che essi potranno giungere a ferme conclusioni sull'adozione di queste misure in occasione del Consiglio di giugno 1998.

Articoli correlati