Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

CORDIS Express: La ricerca per tutelare e condividere il nostro patrimonio culturale

Questa settimana CORDIS Express presenta alcune ricerche dedicate alla conservazione, tutela e condivisione del patrimonio artistico e culturale europeo.

I musei, le gallerie e altre collezioni del patrimonio culturale europeo custodiscono una quantità di tesori. Il nostro patrimonio archeologico sparso su tutto il territorio europeo è una fonte ricca di ispirazione e informazioni, che rivela parecchie cose sulle civiltà che ci hanno preceduto. Tuttavia, la nostra preziosa arte antica, gli artefatti e i siti archeologici devono essere adeguatamente protetti e documentati, restaurati, conservati ed esposti se vogliamo tramandarli alle future generazioni. Essi sono infatti minacciati da una serie di fattori: dalle condizioni climatiche e le grandi pianificazioni sfavorevoli, ai rischi naturali e il mancato aggiornamento della gestione e dello scambio dei dati. Dalle innovative soluzioni per l'illuminazione e gli avanzati metodi per il controllo dell'aria, fino ai materiali nanotecnologici per la conservazione, la ricerca di punta odierna può contribuire alla protezione e conservazione delle ricchezze del passato. I dati ad accesso libero, il software open source e la progettazione orientata all'utente offrono la possibilità di migliorare la documentazione e la condivisione di enormi raccolte di reperti storico-culturali. Inoltre, i progressi nel campo delle TI, quali le tecnologie indossabili e la realtà virtuale, permettono agli utenti di conoscere le opere artistiche e il mondo del passato in modi completamente nuovi. Le identità culturali vivaci e la conoscenza del passato possono ispirare la creatività e l'innovazione. Con ciò in mente, il programma Orizzonte 2020 sostiene una ricerca e innovazione europea che si occupa di memoria, identità, tolleranza e patrimonio culturale. Pertanto, una delle principali attività di ricerca e innovazione per il 2014-2015 sarà concentrata sulle società riflessive: trasmissione del patrimonio culturale europeo, utilizzo del passato, modellazione 3D per accedere alle risorse culturali dell'UE. Sono aperti i bandi per le Società riflessive . Questa settimana CORDIS Express presenta alcune ricerche dedicate alla conservazione, tutela e condivisione del patrimonio artistico e culturale europeo. - Soluzione luminosa per proteggere gli affreschi della Cappella Sistina - Uno strumento open source per condividere i dati delle biblioteche e dei musei europei - Nano-powered boost for stone conservation (solo in inglese) - Virtual Museum Transnational Network (solo in inglese) - European Museums and Libraries in/of the Age of Migrations (solo in inglese) - Material Encounters with Digital Cultural Heritage (solo in inglese)

Paesi

Belgio