Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

CORDIS Express: Megadati, impronta gigantesca

Questa settimana CORDIS Express analizza alcune delle ultime tendenze nella ricerca sui megadati.

Possiamo chiamarla una rivoluzione, ma dal punto di vista della ricerca e dello sviluppo i megadati implicano piuttosto una progressiva evoluzione di tecnologie esistenti. Da quando è stato inventato internet, la quantità di dati trasmessi tra i dispositivi connessi non ha mai smesso di crescere e recenti previsioni parlano di un ritmo di crescita annuale del 32 % fino al 2018. I nuovi prodotti e servizi resi possibili da una maggiore larghezza di banda e una più ampia capacità di memorizzazione ormai sono considerati basilari per l’economia europea del futuro. L’accesso immediato all’anamnesi di un paziente, una migliore gestione del traffico, un ridotto consumo energetico, una maggiore produzione e sicurezza alimentare o processi di produzione ottimizzati sono solo pochi esempi dei campi di applicazione previsti dall’UE, che ha lanciato varie iniziative per assicurarsi di rimanere in prima linea in questo settore. L’investimento sui megadati è inoltre fondamentale per lo sviluppo di tecnologie strettamente collegate come il cloud computing, le reti 5G e l’internet delle cose. Oltre al partenariato pubblico-privato sui dati, che si propone di rafforzare il cambiamento di valore dei dati, l’UE ha investito molto nella ricerca. I relativi progetti del 7° PQ riguardano in particolare tecnologie che si baseranno sui megadati, come mostrato per esempio nell’ultimo numero della rivista research*eu focus sul 5G, ma anche varie iniziative per promuovere l’ulteriore crescita dei megadati. L’edizione di questa settimana di CORDIS Express è dedicata ad alcune delle ultime informazioni su questi progetti e altre tendenze recenti da tenere d’occhio. - L’Europa passa alla comunicazione mobile di prossima generazione - CHAIN-REDS prepara il terreno per un ecosistema globale di e-infrastrutture per i ricercatori - Tendenze scientifiche: L’analisi dei megadati per rivoluzionare i servizi sanitari - Una soluzione efficiente per affrontare la rivoluzione della mobilità dei dati - PLATON riesce a utilizzare la plasmonica nelle applicazioni di instradamento di prossima generazione

Paesi

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Cechia, Germania, Danimarca, Estonia, Grecia, Spagna, Finlandia, Francia, Croazia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Svezia, Slovenia, Slovacchia, Regno Unito