Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

CORDIS partecipa alla prestigiosa conferenza «Future of Building 2019»

CORDIS aveva un posto (quasi) in prima fila per la conferenza «Future of Building 2019» organizzata martedì 4 giugno dalla Camera federale dell’Economia (WKÖ) austriaca nella maestosa (e caldissima!) Vienna. Più tardi, nel corso della serata, abbiamo partecipato anche ai premi austriaci dell’evento dedicati all’edilizia per un pianeta verde.

Anche se l’evento aveva un’atmosfera fortemente locale, con una particolare attenzione alle soluzioni innovative delle aziende austriache per rendere il nostro ambiente edificato più verde e sostenibile, molti dei quasi 700 partecipanti all’evento «Future of Building 2019» venivano da molto più lontano, da tutta Europa ma anche da Nigeria, Cina e Marocco. CORDIS, che aveva uno stand dedicato nello spazio espositivo dell’evento, è riuscito a incontrare ed entrare in contatto con molti di loro. In che modo il settore dell’edilizia aiuterà a combattere i cambiamenti climatici L’evento ha descritto a grandi linee come il settore dell’edilizia giocherà un ruolo cruciale nei prossimi anni nel contrasto alla crescente crisi climatica, con molte soluzioni innovative in fase di ottimizzazione per il mercato o che sono già disponibili a livello commerciale. Queste includono l’utilizzo di nuovi materiali all’avanguardia, campagne per una migliore efficienza energetica sia per gli edifici appena costruiti che per quelli più vecchi e l’aggiunta di spazi verdi in tutte le nuove progettazioni, inclusa la prossima generazione di grattacieli. Altre innovazioni che hanno colpito chi vi scrive sono state un rivoluzionario robot muratore australiano in grado di costruire una casa al giorno e una nuova tecnologia che usa il calcestruzzo come uno strumento di costruzione 3D. Premi ben meritati Nella serata di gala, che si è svolta presso l’Accademia diplomatica di Vienna, i premi sono stati consegnati da Ulrike Rabmer-Koller, vice-presidente della WKÖ, Juergen Schneider del Ministero federale per la Sostenibilità e il turismo e Hans Guenther Schwarz del Ministero federale dei Trasporti, dell’innovazione e della tecnologia. I premi sono consegnati ad aziende e organizzazioni austriache nel campo dell’edilizia sostenibile che operano sulla scena internazionale e promuovono e supportano l’ambiente, con un’attenzione particolare alla protezione del clima. I premi sono per edifici di qualità elevata e che utilizzano tecnologie innovative. Come affermato da Schwarz, i premi sono un modo per aiutare a stabilire «… obiettivi ambiziosi per affrontare la crisi climatica» e rendere possibili case e quartieri a «energia positiva». Tra i sei premi assegnati, i progetti vincitori includevano un edificio su larga scala a energia positiva a Parigi, case unifamiliari prefabbricate costruite in legno provenienti da Kazakistan, Estonia e Cina, fino a una rivoluzionaria tecnologia per la casa passiva in Cina. Anche se il preferito di chi vi scrive è stato il premio assegnato a un albergo «didattico» per il turismo sostenibile in Bhutan, una vera fusione di modernità e tradizione. CORDIS ha prodotto di recente diverse pubblicazioni che hanno trattato argomenti esaminati e discussi all’evento «Future of Building 2019». In particolare, vi invitiamo a dare un’occhiata a: CORDIS Results Pack sulle Competenze nel settore edilizio CORDIS Results Pack sulle Riqualificazioni radicali CORDIS Results Pack sulla Diffusione di soluzioni energetiche pulite Rivista Research*eu numero 83 di CORDIS con un contenuto speciale dal titolo «Sempre più intelligenti, sempre più sostenibili: le città dell’Europa migliorano le proprie prestazioni». Per maggiori informazioni su «Future of Building 2019», visitare: sito web dell’evento

Paesi

Austria