European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2022-12-02

Article available in the following languages:

L'IAM segnala i cambiamenti significativi avvenuti durante il 1998

Nel corso del 1998, l'Istituto dei materiali avanzati (IAM), del Centro comune di ricerca della Commissione europea, è stato sottoposto a notevoli modifiche e ha assunto il particolare ruolo di interlocutore tra l'industria e i responsabili delle decisioni politiche nel tratta...

Nel corso del 1998, l'Istituto dei materiali avanzati (IAM), del Centro comune di ricerca della Commissione europea, è stato sottoposto a notevoli modifiche e ha assunto il particolare ruolo di interlocutore tra l'industria e i responsabili delle decisioni politiche nel trattare le principali questioni politiche come la competitività industriale e le tecnologie pulite e sicure. Questa è la conclusione della relazione annuale 1998 dell'IAM, di recente pubblicazione. I nuovi obiettivi del CCR ne enfatizzano il ruolo atto a garantire sostegno alle principali questioni strategiche dell'Unione europea attraverso la ricerca e lo sviluppo tecnologico. Il nuovo orientamento delle attività del CCR ha inoltre comportato cambiamenti organizzativi, che a loro volta hanno avuto effetti sull'IAM. Per esempio, la ristrutturazione ha offerto all'IAM l'opportunità di concentrare le proprie attività su un singolo sito (Petten, Paesi Bassi), con il trasferimento all'Istituto dell'Ambiente di attività nel campo della fotovoltaica e del risparmio energetico. Il nuovo ruolo del CCR, e dell'IAM in particolare, è evidenziato anche nei piani del Quinto programma quadro di RST. Per l'IAM ciò significa un passaggio dalla ricerca di tipo ampio e generico sui materiali alla ricerca mirata, a sostegno di questioni politiche come la sicurezza e la salute dei cittadini, la produzione energetica sostenibile e i trasporti. Inoltre, il 1998 ha visto la conclusione del Quarto programma quadro e una valutazione dei principali risultati ottenuti dall'IAM: - l'attuazione di una metodologia europea per la qualificazione dei controlli; - l'elaborazione di una grande struttura a componenti per la diffrazione neutronica; - il completamento di un dispositivo per la produzione di componenti complessi in materiale composito ceramico. Oltre a ciò, sono stati compiuti passi avanti nei seguenti settori: - prevenzione dei danni causati dall'idrogeno; - sviluppo di un rivestimento autolubrificante perfezionato per le lavorazioni a secco;