Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il collegamento in rete per promuovere la ricerca nel campo delle scienze socioeconomiche e umanistiche

Un’iniziativa dall’UE ha contribuito a promuovere la creazione di una rete di punti di contatto nazionali (PCN) che si occupano di scienze socioeconomiche e umanistiche (SSH). La rete si propone di sostenere i ricercatori nell’ottenere finanziamenti dell’UE.

Tecnologie industriali

L’Europa finanzia reti di PCN che si occupano di vari ambiti di ricerca e il cui ruolo principale consiste nella promozione degli scambi tra i ricercatori. Il progetto NET4SOCIETY3 (Trans-national co-operation among national contact points for socio-economic sciences and the humanities (SSH NCPs)), finanziato dall’UE, è la seconda continuazione di un progetto PCN avviato nel 2008. Sono stati prodotti una serie di documenti per sensibilizzare il pubblico sull’importanza delle SSH e per aumentarne la visibilità nell’ambito dei programmi quadro europei (PQ). Tra questi un documento programmatico sulla ricerca interdisciplinare, un documento di posizione sullo stato delle SSH nei PQ, una relazione sulla partecipazione di nuovi Stati membri nei PQ e una relazione annuale sull’integrazione delle SSH nel contesto di Orizzonte 2020 e le relative opportunità di finanziamento. Inoltre si è tenuto un workshop per sostenere una migliore integrazione delle SSH in Orizzonte 2020. Una conferenza di alto profilo della durata di due giorni ha riunito oltre 350 ricercatori, finanziatori, amministratori e responsabili delle politiche europei, al fine di rafforzare lo Spazio europeo della ricerca (SER) nelle SSH e ridurre la frammentazione della comunità di ricerca sulle SSH. È stato anche svolto un evento di intermediazione tematico per favorire la messa in rete e la creazione di consorzi tra i ricercatori delle SSH. Sono stati organizzati tre workshop mirati e due attività di formazione per assistere i PCN e i ricercatori nella transizione dal settimo programma quadro (7° PQ) a Orizzonte 2020. I partner del progetto hanno ampliato una directory online di ricercatori e di attori principali nel settore delle SSH, che facilita la cooperazione nell’ambito della ricerca nel vecchio continente. Il progetto ha inoltre istituito una rete composta da 80 PCN europei e internazionali in 50 paesi diversi. In un sondaggio, oltre il 70 % dei PCN partecipanti hanno giudicato i vantaggi del progetto “eccellenti”. NET4SOCIETY3 ha aiutato la comunità della ricerca nella consulenza sul 7° PQ e nella transizione a Orizzonte 2020 fornendo la conoscenza necessaria. In definitiva, il progetto ha aumentato la visibilità della ricerca europea sulle SSH e ne ha favorito l’impatto.

Parole chiave

Scienze socioeconomiche e umanistiche, punti di contatto nazionali, Orizzonte 2020, settimo programma quadro

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione