Skip to main content

Integrated Components for Assisted Rescue and Unmanned Search operations

Article Category

Article available in the folowing languages:

Strumenti robotici per una migliore assistenza ai fini dell’intervento in caso di emergenza

Gli enti locali e i servizi di emergenza sono spesso chiamati a dover gestire in modo efficace eventi catastrofici quali terremoti e tsunami. L’UE ha finanziato nuovi strumenti e soluzioni di gestione delle emergenze per salvare vite umane e accelerare il processo di ricerca e salvataggio.

Sicurezza

Le operazioni di ricerca e salvataggio (search and rescue, SAR) sono interventi estremamente rischiosi e complessi, che spesso portano alla perdita di vite umane, sia di soccorritori che di vittime. Gli attuali veicoli SAR privi di equipaggio sono stati progettati per assistere operatori e risponditori che affrontano delle difficoltà nel localizzare i sopravvissuti umani e raggiungerli presso il sito dell’incidente. Il progetto ICARUS (Integrated components for assisted rescue and unmanned search operations), finanziato dall’UE, è un progetto finalizzato a fornire un insieme completo e integrato di strumenti SAR privi di equipaggio, per supportare il personale umano sul campo. Durante varie dimostrazioni in assenza di equipaggio, i partner del progetto hanno sviluppato e testato con successo soluzioni per rilevare, localizzare e salvare vite umane. Questi robot aerei, terrestri e marini sono progettati principalmente per raccogliere dati, come primi esploratori di una determinata situazione. Tutti gli strumenti di ICARUS sono in grado di navigare autonomamente o insieme e possono seguire le istruzioni sofisticate da una stazione base. I robot si collegano autonomamente a una stazione base e tra di loro, in modalità wireless, attraverso una rete cognitiva dei nodi di comunicazione mobile, la quale si adatta a terreni diversi. Essendo dotati di vari sensori, i robot sono in grado di rilevare la presenza di esseri umani. Presso la stazione base, i dati vengono elaborati e combinati con le informazioni geografiche, migliorando così il processo decisionale e rafforzando la consapevolezza degli operatori. I ricercatori ICARUS hanno inoltre affrontato la difficoltà che gli strumenti SAR senza equipaggio affrontano, nel trovare la propria strada verso gli utenti finali. È stato colmato il divario tra comunità di ricerca e utenti finali attraverso lo sviluppo di una serie di componenti integrati per operazioni SAR prive di equipaggio. Il progetto ICARUS ha introdotto delle tecnologie in grado di offrire al personale SAR la possibilità di utilizzare i robot per un’area di ricerca e di raccogliere dati importanti, senza rischiare la propria vita. In un contesto caratterizzato dall’aumento del numero di catastrofi, i ricercatori in definitiva hanno ridotto l’impatto diretto delle conseguenze di tali eventi sul piano umano ed economico.

Parole chiave

Intervento in caso di crisi, ricerca e soccorso, ICARUS, ricerca priva di equipaggio, robot

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione