Skip to main content

Differentiation dynamics in size-controlled embryoid bodies

Article Category

Article available in the folowing languages:

Conoscere meglio i meccanismi della differenziazione cellulare

La differenziazione in vitro delle cellule embrionali riveste enorme importanza per la medicina rigenerativa. Uno studio ad alta produttività sull’imaging delle cellule dal vivo ha permesso di conoscere meglio le dinamiche di differenziazione.

Salute

Grazie alla generazione in vitro di epatociti per il trattamento delle malattie del fegato e di cardiomiociti per le malattie coronariche acute, i pazienti hanno oggi a disposizione possibilità terapeutiche finora impensabili. Il progetto DIFFEBIMG (“Differentiation dynamics in size-controlled embryoid bodies”), ha concentrato la sua attenzione sui corpi embrioidi (EB), aggregati in 3D di cellule staminali embrionali in fase di differenziazione. Gli scienziati hanno sviluppato due tipi di test di crescita per EB, uno basato su dispositivi microfluidici e un altro su array di micro-pozzetti. I dispositivi microfluidici hanno permesso di monitorare le interazioni tra le coppie di cellule isolate. Negli array dei micro-pozzetti, invece, è avvenuta la formazione di EB di dimensioni uniformi contenenti patch di cardiomiociti, la cui crescita e differenziazione sono state osservate per oltre due settimane. Un sistema di microscopia per la scansione laser a due fotoni ha permesso di individuare la relazione tra gli eventi di segnalazione e le decisioni di differenziazione, grazie a marcatori fluorescenti delle cellule staminali embrionali. Il team ha condotto vari esperimenti di imaging dal vivo per monitorare l’effetto della segnalazione focale sulla differenziazione mesodermica precoce. Il sistema sviluppato per il monitoraggio e l’analisi non modificati e interventistici delle modifiche evolutive spazio-temporali nel tessuto 3D è uno strumento unico nel suo genere. Lo studio della differenziazione e degli eventi di segnalazione consentirà di chiarire i collegamenti esistenti tra i segnali e il fato cellulare.

Parole chiave

Differenziazione cellulare, differenziazione in vitro, cellule staminali embrionali, cardiomiociti, corpi embrioidi

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione