Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Commissione parlamentare invita a svolgere ricerche sulle protesi mammarie

La commissione per le petizioni del Parlamento europeo ha richiesto che siano svolte ulteriori ricerche scientifiche e cliniche per esaminare la percentuale di rotture delle protesi mammarie. La commissione ha adottato una relazione dell'eurodeputato francese Janelly Fourtou,...

La commissione per le petizioni del Parlamento europeo ha richiesto che siano svolte ulteriori ricerche scientifiche e cliniche per esaminare la percentuale di rotture delle protesi mammarie. La commissione ha adottato una relazione dell'eurodeputato francese Janelly Fourtou, che fa seguito alla presentazione di due petizioni al Parlamento da parte di alcuni rappresentanti dell'opinione pubblica preoccupati per le protesi mammarie al silicone. Poiché i rischi inerenti a questo tipo di intervento non sono del tutto noti, la commissione rileva la necessità di condurre dei programmi di ricerca e un'indagine sulle percentuali di rotture, in quanto gli attuali dati statistici spaziano dal 5 al 51 per cento a seconda degli studi. La relazione richiede l'istituzione di registri nazionali delle protesi mammarie in ciascuno degli Stati membri. Tali registri costituiranno altrettante banche dati per la ricerca a lungo termine, ma rispetteranno il diritto alla privacy e alla riservatezza, afferma la commissione. La relazione sottolinea altresì la necessità che le misure di legge tutelino la salute delle pazienti e rafforzino i controlli commerciali e qualitativi su tali protesi. La commissione inoltre richiede che vengano proibite le protesi mammarie cosmetiche nelle pazienti aventi meno di 18 anni.